Roma

Roma, De Rossi: "Gara alla pari, felice della crescita dei nostri ragazzi"

Filippo Ferraioli
11.06.2019 20:48

Roma, le parole di mister De Rossi dopo la semifinale Primavera

La Roma si arrende a un passo dal traguardo, alzando bandiera bianca al termine della semifinale del campionato Primavera 1 giocata contro l'Inter. Nel dopo gara dello stadio Ricci di Sassuolo, il tecnico giallorosso Alberto De Rossi ha parlato in sala stampa per commentare la prestazione dei suoi ragazzi. Queste le dichiarazioni dell'allenatore della Roma, raccolte dagli inviati di Mondoprimavera: "Abbiamo fatto una grande gara contro un grande avversario. Per ottanta minuti è stata una gara bella e equilibrata, negli ultimi dieci ho certo di forzare un po' la mano con gli ultimi cambi e la lotta è purtroppo diventata impari. Complimenti all'Inter, che si è dimostrata come sempre avversario di grande valore, ma col quale siamo riusciti a giocare alla pari, e questo è motivo di soddisfazione per tutti noi. La loro disposizione in campo ci ha messo in difficoltà, perché con una serie di raddoppi riuscivano a toglierci spazio sulle corsie. Nonostante questo abbiamo costruito molto occasioni, che se concretizzate ci avrebbero permesso di andare in vantaggio o di pareggiare la partita".

Una stagione nella quale, oltre al cammino sportivo, la Roma è riuscita come da tradizione a lanciare talenti verso la prima squadra: "Come dico sempre, scherzando ma non troppo, mandare i ragazzi in prima squadra mi aiuta a giustificare lo stipendio. La società di chiede di farli crescere, se possibile velocemente, ed è per questo che ne abbiamo tanti giovanissimi in squadra. Questo magari ti fa perdere per strada qualcosa in termini di risultati sportivi, ma è propedeutico per la loro maturazione che li porterà verso il calcio professionistico. Quest'anno siamo stati anche un po' condizionati dagli infortuni, che da un lato ci hanno tolto alcuni dei nostri uomini chiave ma dall'altra parte ci hanno permesso di vedere la crescita di chi partiva da più lontano. Penso a Parodi, che veniva dalla retrovie e che adesso se la gioca alla pari con i migliori della categoria, a Darboe che ha avuto un grande impatto anche in queste finali oppure ai nostri portieri, con anche il quarto delle gerarchie che è stato chiamato a dare un contributo importante ad un certo punto della stagione. Siamo riusciti ad arrivare fino in fondo in campionato, a lanciare ragazzi in prima squadra e a farne crescere e migliorare molti altri. Il nostro lavoro deve essere questo, e stagioni come quella appena conclusa ci indicano che lavoriamo sempre con qualità e che risultati tangibili".

ChievoVerona, colpo per Mandelli: preso il difensore Leggero dal Torino
[FINALE] Under 20, Italia-Ecuador 0-1: azzurrini sconfitti nella 'finalina'. I sudamericani chiudono 3^