Top 11

"11 e Lode" - Primavera 1, la Top 11 della 30^ giornata scelta da Mondoprimavera.com

Simone Brianti
25.05.2019 21:51

Top 11 Primavera 1: i migliori della 30^ giornata

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale con questa edizione dedicata al campionato Primavera 1, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce su i campi della prima serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro "11 e lode": non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 30^ giornata del campionato Primavera 1 del 2018/19, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.


PORTIERI


Siano (Juventus): il portiere della Juventus effettua diversi buoni interventi e chiude con la porta inviolata la sfida contro il Napoli. Attento nelle uscite e nelle conclusioni, seppur poche, pericolose degli azzurri.


DIFENSORI


Parodi (Roma): ottima prestazione per il difensore giallorosso, spinge molto sulla fascia di competenza e recupera diversi palloni. Difficilmente si fa saltare dal diretto avversario, molto attento e sicuro in ogni frangente.

Sorensen (Sampdoria): il migliore forse di tutta la giornata e non solo della sua partita, contro il Chievo realizza una doppietta che mette la ciliegina sulla prestazione del classe 2001. Gallo (Palermo): partita perfetta in fase difensiva, non concede spazi agli attaccanti nerazzurri che si rendono poco pericolosi dalle parti di Avogadri.

CENTROCAMPISTI


Ta Bi (Atalanta): il migliore in campo nella sfida contro l'Empoli, realizza una doppietta e recupera tantissimi palloni in mezzo al campo.

Pierozzi (Fiorentina): entra nella ripresa del match contro il Milan, trova il pareggio proprio nei minuti finali condannando i rossoneri alla retrocessione. Marginean (Sassuolo): il gigante rumeno oggi disputa una partita importante contro il Genoa, salva un gol già fatto sulla linea e serve due assist per i gol di Raspadori e Pellegrini. Santoro (Palermo): in mezzo al campo è sempre uno dei più positivi per la formazione rosanero, realizza con freddezza il rigore che consegna la vittoria ai suoi in trasferta contro l'Inter. Una vittoria di prestigio.

ATTACCANTI


Rauti (Torino): Fa cadere i sogni playoff dei sardi con la sua doppietta, porta in vantaggio i granata dopo un'ottima azione corale e pareggia i conti da calcio di rigore, che con freddezza spedisce alle spalle di Daga.

Frederiksen (Juventus): molto bene l'attaccante bianconero che nelle ultime giornate ha trovato il gol con regolarità. Contro il Napoli trova un bellissimo gol ed è una spina nel fianco nella difesa partenopea. Gagliano (Cagliari): entra in campo dalla panchina e anche per quello forse entra con la rabbia giusta perché realizza due gol in appena 5' portando momentaneamente in vantaggio i sardi. Partita di spessore la sua, anche se la doppietta non serve a mandare il Cagliari ai playoff.
ChievoVerona, colpo per Mandelli: preso il difensore Leggero dal Torino
Lazio, esordio tra i professionisti per Luan Capanni