Top 11

"11 e Lode" - Primavera 1: la Top 11 della 20^ giornata scelta da MondoPrimavera

Simone Brianti
26.02.2019 21:10

Top 11 Primavera 1: i migliori della 20^ giornata

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale con questa edizione dedicata al campionato Primavera 1, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce su i campi della prima serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro "11 e lode": non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 20^ giornata del campionato Primavera 1 del 2018/19, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.


PORTIERE


Greco (Roma): Il portiere giallorosso è uno dei protagonisti del pari in terra siciliana, le sue parate sono decisive per il risultato finale. Un buon punto a Palermo in un campo ostico.


DIFENSORI


Carboni (Cagliari): Segna il gol vittoria dei sardi contro la capolista Atalanta. Una partita superlativa la sua, conclusa con la ciliegina e tre punti per la sua squadra. Dalla sua parte non si passa, un muro insuperabile.

Gozzi (Juventus): Disputa un match impeccabile il centrale bianconero. Nella partita contro il Chievo prima salva il risultato e poi la chiude con il gol di testa del 4-1.

Rizzo (Palermo): Grande partita fatta di tanta quantità e di qualità per il capitano rosanero. Riesce ad unire al meglio le due fasi di gioco contro la Roma, una squadra tutt'altro che semplice.


CENTROCAMPISTI


Gaetano (Napoli): Il Napoli torna alla vittoria e lo fa nel segno del suo capitano e uomo più qualitativo. Il numero 10 partenopeo regala i tre punti alla squadra nel match contro l'Udinese. Le su giocate sono sempre di alta qualità e lo dimostra partita dopo partita.

Montiel (Fiorentina): E' uno dei protagonista tra i viola nella gara vinta sul campo dell'Inter. Nel primo tempo lavora molto per la squadra, nella ripresa sale in cattedra con una doppietta che stende i nerazzurri. Da apprezzare il primo, con una conclusione dal limite dell'area che non lascia scampo a Dekic.

Portanova (Juventus): Contro il Chievo Verona è stato uno dei migliori in campo tra le file bianconere. E' protagonista di due assist per i gol di Sene e Markovic, nel finale trova la via della rete: prima sbaglia il rigore, poi però si fa perdonare ribadendo in rete la stessa respinta del portiere gialloblu per il 5-1 finale.

Brambilla (Milan): Una partita di sacrificio per il centrocampista rossonero, bravo in fase di impostazione ma anche in zona gol. In collaborazione di Tsajdout trova la rete che ha portato momentaneamente i rossoneri in vantaggio.


ATTACCANTI


Bianchi (Genoa): Decide con il suo gol il derby della lanterna, una partita molto sentita in terra ligure. Il grifoncino tornato dopo un anno di prestito al Torino, fa volare la sua squadra con tre punti importanti. Corre e lotta su tutti i palloni, sforzi ripagati alla fine.

Bertolini (Empoli): Entra dalla panchina e ci mette poco per essere decisivo. Sfrutta un errore di Perazzolo e non lascia scampo al portiere del Sassuolo, per un gol che vale più dei tre punti in palio essendo uno scontro diretto.

Belkheir (Torino): Entra sul finire del primo tempo per sostituire l'infortunato Millico e non lo fa rimpiagere. Causa l'espulsione di Negri, poi con un ottimo inserimento realizza il pareggio definitivo dei granata contro il Milan.


 
ChievoVerona, colpo per Mandelli: preso il difensore Leggero dal Torino
Palermo-Roma, Scurto nel post partita: "Oggi ottima partita, facciamo crescere i ragazzi"