FOOTURE LAB - Team analysis, Torino Primavera ai raggi X: il fortino granata

Riccardo Aulico
02.01.2019 20:09

FOOTURE LAB - MONDOPRIMAVERA

Bentrovati lettori ed appassionati. Eccoci con un nuovo appuntamento, il primo di questo 2019, di "Data Analysis", la rubrica targata MondoPrimavera che mette ai raggi X giocatori e squadre del Campionato Primavera italiano. Dopo le precedenti puntate (QUI per gli altri link), torniamo ad occuparci di singoli giocatori e torniamo a farlo grazie alla collaborazione impeccabile degli amici e colleghi di FootureLab. Oggi puntiamo i raggi X sul Torino Primavera di mister Coppitelli, attualmente seconda forza del Campionato Primavera 1 dietro l'Atalanta. Terzo miglior attacco e miglior difesa di tutto il torneo, i granata sono andati finora oltre le migliori aspettative di inizio stagione confermandosi come una fucina di ottimi prospetti per il futuro e un'eccellente palestra tattica grazie alla guida del suo allenatore, ormai in panchina da tre stagioni. Equilibrio tra le fasi, talento e lettura delle partite: scopriamo insieme, grazie all'analisi dei dati, i segreti della Primavera granata. ECCO UN ESTRATTO DAL REPORT REALIZZATO DA FOOTURE-LAB 👇  

FOOTURE LAB – TEAM ANALYSIS

[embed]https://www.youtube.com/watch?v=OlpDHv0zXu0[/embed] Il Torino è una delle squadre più talentuose del campionato, per qualità e fisicità, allenata da Mister Coppitelli, uno dei tecnici più giovani e apprezzati nel panorama calcistico giovanile in Italia. Prevalentemente schierato con un 4-3-1-2 dinamico e con una proposta verticale, oggi occupa la seconda posizione: la sua prova di forza di sabato contro l’Inter è un esempio della maturità e della costanza che i granata stanno dimostrando. Numeri alla mano: 13 partite, 9 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, queste ultime avvenute alla prima giornata contro il Palermo (3-2) e alla quinta contro il Milan (2-1): da lì in poi un cammino quasi top, con 7 vittorie e 1 pareggio (3-3 nel big match contro l’Atalanta) nelle ultime 8 partite; 36 gol fatti e 15 subiti in queste prime 13 giornate di campionato. Andiamo a scoprire cosa dicono gli sportsdata Footure Lab, che analizza l’intero campionato Primavera 1. Dalla fase di possesso, con i dati su inizio azione e costruzione sino ad arrivare a capire in quale modo la squadra di Mister Coppitelli risulta più pericolosa.

FASE DI POSSESSO ⚽

COME INIZIA L’AZIONE E COME SVILUPPA   Come si evince dal grafico, le scelte della squadra granata sono indirizzate verso una scelta di costruzione dal basso nella maggior parte dei casi, alternata ad una costruzione lunga diretta agli attaccanti. Viene quasi scartata la ricerca dei terzini diretta per l’inizio della manovra. Dopo aver appurato le scelte generali del Torino, andiamo a vedere quanto siano redditizie, in termini di consolidamento del possesso ed esito della manovra.   Non conteggiando la tipologia di inizio azione media, che dal punto di vista statistico è quasi irrilevante, abbiamo cercato di capire, in termini di percentuale, quale fosse la soluzione più efficace per il Torino. In realtà, se dovessimo paragonarla all’Atalanta (che presentava una differenza di efficacia quando l’azione partiva dal basso rispetto alla soluzione lunga), la squadra trova vantaggi in un inizio corto, ma ancora in misura equilibrata rispetto agli esiti negativi (quasi 60/40). In termini pratici, 6 volte su 10 la scelta di iniziare dal basso viene premiata con un consolidamento nella metà campo avversaria, ma guardando dall’altro lato della medaglia, possiamo dire che questa scelta non è ancora marcata nei principi di gioco. Contando che quasi il 40% di inizio azione ha una scelta diretta sugli attaccanti, con esito positivo sotto il 50%. Andiamo a capire le scelte e gli esiti di queste quando la palla è in possesso dei difensori, in situazione di attacco organizzato.   Molto interessante notare come la scelta con palla ai difensori sia molto più marcata rispetto alle scelte di inizio azione statico: la proposta è quasi totalmente quella di una costruzione bassa.   Come riportato dal grafico a torta, possiamo notare come una buona percentuale abbia esito positivo: c’è però da fare un piccolo approfondimento da questo punto di vista. Il Torino ha uno sviluppo molto più verticale in situazione di costruzione della manovra: come possiamo notare dal grafico che riporta alcuni numeri sulle tipologie di passaggio della squadra granata, il giro palla non è molto sfruttato, con l’11% della trasmissione palla totale, numeri non molto alti se rapportati con quelli di altre squadre.   Emerge una buona ricerca, in termini di percentuale, del passaggio chiave (passaggio rasoterra che supera una o più linee di pressione avversaria), e se andiamo ancora più in profondità notiamo che gli interpreti che ricercano questa tipologia di passaggio sono prevalentemente i difensori centrali (con Ferigra in testa).   COME E DOVE PERDE IL POSSESSO?   Possiamo dire quindi che il Torino in fase di inizio azione non ha una definizione ben marcata nelle scelte e negli esiti di queste scelte, mentre in fase di attacco organizzato, quando la manovra parte dai difensori, vi è una ricerca ben definita dal basso e su linee molto più verticali che orizzontali. Andiamo a capire come e dove, in termini statistici, perde il possesso la squadra granata.   Dai dati emerge che la maggior parte delle palle perse deriva da un errore su trasmissione palla, quasi il 50%.       I dati riguardanti le zone di campo in cui vi è una perdita del possesso, sono molto simili a quelli dell’Atalanta: maggioranza tra zona offensiva e zona ultra-offensiva.      

⚔ COME ATTACCA LA LINEA DIFENSIVA E IN QUALE MODO RISULTA PERICOLOSA

                Di sopra vengono riportati il volume degli attacchi linea e successivamente la pericolosità offensiva, calcolato in base alle occasioni gol create e le azioni promettenti (situazioni pericolose non concretizzate, per errori tecnici o interventi decisivi degli avversari). Vi è un buon rapporto tra il volume degli attacchi linea e la pericolosità: indubbiamente le situazione in cui i granata raccolgono di più sono quelle derivanti da creatività personale, ovvero il tiro frutto di una giocata personale (ricordiamo il campionato straordinario di Millico sino ad ora, come esempio). Menzione anche per gli attacchi diretti che, in quanto alla creazione di occasioni gol, risultano molto efficaci.

FASE DI NON POSSESSO 🏃‍♂️

COME RECUPERA IL POSSESSO E DOVE     La maggior parte delle palle recuperate derivano dai duelli vinti e dai passaggi intercettati.           A livello percentuale, le zone di campo in cui avviene il recupero palla sono così distribuite:
  • Ultra-difensiva 36%
  • Difensiva 41%
  • Offensiva 20%
  • Ultra-offensiva 3%
  Come dimostrano i dati sui passaggi intercettati in relazione alla zona di campo, la squadra granata cerca di lavorare sulle linee di passaggio in zona media del campo (solo il 3% di palle recuperate negli ultimi 25 metri): c’è da dire che la fase difensiva risulta, numeri alla mano, tra le più efficaci, con i 15 gol subiti in un campionato che, nella stagione odierna, sta regalando numeri importanti per gol fatti.       COME SUBISCE GLI ATTACCHI LINEA E IN CHE MISURA                 La correlazione tra il volume degli attacchi linea subìti e la pericolosità creata dagli avversari ci dice che il Torino, ed in particolare la linea difensiva, legge molto bene le situazioni di attacco diretto e traversone. In particolare, la squadra granata soffre nei cross e nelle situazioni di tiro (da fuori o da una giocata personale dentro l’area), ma c’è da aggiungere una cosa, riferita alla buona fase difensiva collettiva dei granata: mediamente solo 2 attacchi su 10 fruttano situazioni pericolose, a dimostrazione dell’equilibrio trovato dalla squadra di Mister Coppitelli.  

📋 PER RICHIEDERE IL REPORT COMPLETO,

📧  SCRIVI A [email protected]

 

❓ Sei un match/video analyst e vuoi dare spazio ai tuoi contenuti sulla nostra piattaforma?

👍 Accettiamo solo analisi relative a giocatori Under 21 e su partite di categorie dal Campionato Primavera in giù.

📧  Inviaci il tuo contributo a [email protected]

ChievoVerona, colpo per Mandelli: preso il difensore Leggero dal Torino
Under 18, spazio ai Primavera nel tradizionale 'Torneo dei Gironi'