Europei Under 19, Italia-Portogallo: le pagelle degli azzurrini

LA CRONACA DI ITALIA-PORTOGALLO

Carnesecchi 6: il migliore. Salva l’Italia da un passivo ben più pesante, para tutto quello che può, rimanendo incolpevole su tutti i gol.

Gavioli 5.5: dalla rete di Cardozo in poi va in confusione assieme a tutta la difesa. Dal 66′ Ferrarini 5: entra e non migliora la situazione, rischiando anche un rosso nel finale.

Bellodi 5: non si sbaglia da soli a calcio, ma il centrale azzurrino si perde sempre l’uomo in ogni gol portoghese. Sul terzo viene saltato in velocità da Correia troppo facilmente. Da rivedere.

Gozzi 5: non da sicurezza al reparto, ci mette tanto fisico ma altrettanta confusione, perdendosi le schegge del tridente avversario.

Udogie 5: Correia passeggia sulla sua fascia, infatti l’ala numero 11 salta come e quando vuole il giovane terzino italiano. Quando sale in avanti è pericoloso, ma le lacune difensive sono troppo evidenti.

Ricci 5.5: manda di poco alto una punizione pericolosa ma per il resto è poco preciso nei passaggi in mezzo al campo. Dal 62′ Raspadori 6: lui come tanti altri entra a giochi fatti. Gestisce il giro palla, ma l’Italia oggi non è affatto ispirata.

Portanova 5: sul corner dal quale nasce il primo gol guarda la palla, scordandosi di Cardozo che salta indisturbato. Non ha costanza, appare affaticato per tutti i 90 minuti di gioco.

Greco 6: combatte su tutti i palloni, ci prova ma è poco supportato dai compagni. Dal 68′ Nicolussi 6: ha sul mancino l’occasione per il gol della bandiera ma conclude a lato.

Fagioli 5.5: il numero dieci azzurrino ha grandi qualità, ma rincorre tantissimo i portatori di palla portoghesi, crea poco ed è in balia del predominio territoriale dei lusitani.

Salcedo 5.5: l’attaccante italiano ci mette tanta voglia e grinta ma ha una sola occasione, nella quale un suo colpo di testa da posizione pericolosa non trova la porta. Dal 62′ Merola 5.5: entra per dare vivacità all’attacco ma non incide.

Piccoli 5: strozza troppo il mancino da buona posizione nel primo tempo. Nella seconda frazione potrebbe mettere Merola davanti al portiere ma sbaglia un passaggio elementare. Dal 87′ Petrelli: s.v.