Under 20 – Italia-Ecuador, le pagelle degli azzurri

L’Italia Under 20 termina la sua avventura ai Mondiali di categoria in Polonia al quarto posto. Nella finalina, perde contro l’Ecuador colpita da un gol di Mina in pieno recupero. Queste le pagelle degli azzurrini:

Carnesecchi 7: Poco impegnato nella prima frazione, nella ripresa tiene a galla gli azzurrini quando l’Ecuador ha cominciato a mettere il muso fuori dalla tana. Grandissima parata sul tiro di Campana, si replica poco dopo su Palacios. Nulla può sul gol di Mina in pieno recupero.

Gabbia 6.5: Partita fatta di corsa e sacrificio per il capitano azzurro. Dalle sue parti non si passa, l’Ecuador è costretto a concludere dalla distanza per provare a portare pericoli alla porta di Carnesecchi.

Bettella 6.5: Gioca una partita molto positiva. Sempre bravo a leggere in anticipo i cross dalle fasce, tiene bene su Campana e lo costringe a girare a largo dall’area per essere pericoloso.

Ranieri 6.5: Con Gabbia e Bettella completa una diga quasi insuperabile. Gioca una partita positiva, nel finale ha la palla del pareggio ma la stanchezza non gli permette di rimanere freddo.

Candela 6: Inizia la partita in maniera contratta ma cresce alla distanza. Nella ripresa è poco aiutato dai compagni di suqadra a contenere i calciatori che passano dalle sue parti e si accentrano per concludere a rete.

Alberico 6: Gioca una partita fatta di corsa e sacrificio. Si fa vedere a sprazzi in attacco, prova a rendersi pericolosi con qualche tiro però poco preciso.

Esposito 6.5: Si conferma anche in questa gara il faro della formazione azzurra. Gioca un ottimo primo tempo, nella ripresa la stanchezza si fa sentire. Dal 62′ Colpani 6: Entra ad una mezz’ora dalla fine e prova a prendere in mano le redini del gioco. Ha la palla del vantaggio sul finire del secondo tempo ma il suo tiro termina di poco sul fondo.

Del Prato 6.5: Nicolato gli disegna un nuovo ruolo, davanti alla difesa. Cresce alla distanza, è una diga insuperabile davanti alla difesa, non si nasconde quando deve impostare la manovra. Anzi, è sempre molto preciso.

Tripaldelli 6: Partita positiva giocata dall’esterno di centrocampo di proprietà del Sassuolo. E’ sempre preciso e concentrato quando viene chiamato in causa. Dal 82′ Pellegrini 6: Entra e dopo pochi secondi semina il panico sulla sua fascia con un cross al centro pericoloso. Gioca una partita molto nervosa nei supplementari.

Capone 5.5: Gira, fa a sportellate ma fatica a trovare la sua posizione. La squadra si appoggia su di lui in attacco, lui fatica a trovare la giocata giusta per trovare al via della rete.

Gori 6: Partita di grande sacrificio per l’attaccante azzurro. Riceve pochi palloni giocabili, lotta per tutta la gara contro i centrali difensivi dell’Ecuador. Esce per infortunio. Dal 62′ Olivieri 5: Gioca una partita positiva, fa a sportellate come Gori con la difesa sudamericana. Ma pesa il rigore tirato malissimo che poteva regalare il terzo posto agli azzurrini.