Play-out Primavera 1 – Genoa-Empoli, le pagelle dei toscani

L’Empoli trova un pareggio per 1-1 nella gara d’andata dei play-out di Primavera 1 sul campo del Genoa. Queste le pagelle dei toscani:

Saro 6: Resta attento e concentrato per tutto l’arco della gara. Su Karic nulla può, su Schafer è battuto ma viene salvato dalla traversa.

Donati 6.5: Macina chilometri su e giù sulla fascia destra. Soprattutto nel primo tempo mette in area buoni cross ma non sfruttati dagli attaccanti azzurri.

Ricchi 7: E’ il migliore tra gli ospiti. Sulla sua fascia di competenza è un moto perpetuo, difende bene e quando attacca è sempre pericoloso. Sabatini è costretto a passare al 4-4-2 e spostare Karic dalle sue parti per contenerlo.

Ricci 6.5: Parte piano ma cresce con il passare dei minuti. L’Empoli come sempre si affida alla sua qualità per saltare il primo pressing ed impostare le azioni. Lui non delude.

Canestrelli 6.5: Gioca una partita di grande attenzione. In coppia con Curto riescono a contenere Bianchi, dalle loro parti non si passano.

Curto 6.5: Come Canestrelli, anche Curto resta attento e concentrato per tutta la partita. Limitano bene Bianchi e poi Ventola nel finale di gara.

Belardinelli 6: Partita di grande corsa e sacrificio. Fatica però ad entrare in partita e cerca di rendersi pericolosi con conclusioni dalla distanza sbilenchi.

Perretta 6.5: Gioca una partita di grande sacrificio. Rincorre tutti gli avversari che passano dalle proprie parti e riesce a conquistare diversi palloni.

Ekong 6: Partita di grande sacrificio per l’attaccante numero 9. E’ in continua lotta con i due centrali difensivi del Genoa, ha a disposizione due occasioni di testa ma non riesce mai a trovare i pali difesi da Ruso. Dal 79′ Bozhanaj s.v.

Zelenkovs 6.5: Si fa trovare al posto giusto nel momento giusto e con un bel diagonale supera Russo. Da Cunha e Njie lo contengono bene ed è costretto a girare lontano dall’area di rigore per avere palloni giocabili.

Sidibe 6: Partita di grande corsa e sacrificio per il numero 11 azzurro. Nella prima frazione fatica a farsi vedere, nella ripresa riesce ad entrare nel vivo del gioco. Dal 69′ Montaperto 6: entra a venti minuti dalla fine e prova con la sua qualità a creare scompiglio nella difesa rossoblu.