Top 11 Primavera 1: i migliori della 29^ giornata

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale con questa edizione dedicata al campionato Primavera 1, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce su i campi della prima serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro “11 e lode”: non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 29^ giornata del campionato Primavera 1 del 2018/19, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.


PORTIERI


Saro (Empoli): il portiere azzurro tiene in piedi i suoi fino alla fine del match contro il Palermo. Termina a reti bianche la sfida con i rosanero e sono almeno tre gli interventi decisivi del numero 1 toscano.


DIFENSORI


Dutu (Fiorentina): il centrale rumeno classe 2001 non è nuovo agli inserimenti ed ai gol in occasione dei calci da fermo. Contro il Napoli segna un bel gol che riapre le marcature e da il la alla rimonta viola. 

Farabegoli (Sampdoria): cresciuto tanto in questa stagione con la maglia blucerchiata, il centrale difensivo è uno dei migliori nella sfida contro il Milan. Argina bene gli attaccanti rossoneri e sbaglia veramente pochissimo.

Ndrecka (Chievo): nel match di ieri contro l’Udinese è imprendibile, corre lungo l’out di competenza instancabilmente e riesce a trovare il gol del pari con un bellissimo tiro da fuori area. 


CENTROCAMPISTI


Colpani (Atalanta): la mente della dea, da lui partono le azioni pericolose. Il suo mancino è vellutato e preciso, contro l’Inter gioca una partita di spessore. Gara importante prima di vederlo protagonista con la maglia dell’Italia al Mondiale U20.

Riccardi (Roma): la sua stagione è ancor più positiva di quelle scorse. Contro la Juventus segna il gol del vantaggio e gioca con tanta qualità. Segna e fa segnare, ottimi tempi e visione di gioco per il 2001 della Roma. 

Gaetano (Napoli): Ancelotti gli ha fatto assaporare l’aria della prima squadra. Ormai con i coetanei fa ciò che vuole, qualità e tanta voglia di arrivare sono le caratteristiche di questo ragazzo sempre più in rampa di lancio. Ancora a segno nel match contro la Fiorentina, ma questa ormai non è più una novità. 

Santoro (Palermo): uno dei migliori dei  rosanero nella sfida contro l’Empoli. In mezzo al campo giostra la palla in maniera impeccabile, prova a mandare in porta i compagni ma soltanto Saro divide i rosanero dai tre punti. 


ATTACCANTI


Raspadori (Sassuolo): nelle ultime partite sta trascinando da vero capitano la sua squadra fuori dalla zona retrocessione. Il gol contro l’Atalanta e la doppietta al Torino valgono 6 punti pesanti nella lotta salvezza. 

Celar (Roma): capocannoniere del Primavera 1, salvo clamorosi ribaltamenti, ma allunga ancora su Millico segnando il gol da tre punti contro la Juventus. 

Kulusewski (Atalanta): non segna contro l’Inter ma gioca una partita di alto livello, indemoniato non perde mai palla e vince tutti i contrasti. Recupera palla e riparte, in occasione del secondo gol fa magie.