Primavera 1. Le pagelle della Juventus.

Loria 6,5: Partita di normale amministrazione per il numero 1 bianconero che dà sicurezza al reparto difensivo tanto che, spesso e volentieri, proprio la squadra si affida a lui per l’impostazione. Sul gol non ha particolari colpe in quanto il colpo di testa di Nije è praticamente imparabile. Nel secondo tempo, invece, ottimo il riflesso sulla conclusione di Ventola.

Bandeira 6: Prestazione sufficiente quella del laterale portoghese che ad un’ottima fase offensiva abbina una discreta fase difensiva. Qualche sovrapposizione e qualche cross interessante gli valgono il 6 in pagella.

Vlasenko 6,5: Buona prestazione quella del classe 2001 che mostra grande sicurezza nei propri mezzi. Attento e ordinato gioca semplice e guida la difesa da vero veterano con qualche intervento decisivo come quello su Ventola nel primo tempo.

Capellini 6: Prestazione sufficiente quella dell’altro centrale bianconero che alterna ottime doti in regia a qualche chiusura difensiva sbagliata, come quella su Bianchi per il gol del 2-3 rossoblù.

Anzolin 6,5: Tanta sostanza e tanta corsa per il laterale bianconero che in tutta la partita è l’uomo in più nelle trame offensive bianconere e una presenza costante in quelle difensive.

Francofonte 6,5: Tanta tanta generosità per il centrocampista bianconero che compie le due fasi in maniera perfetta. In fase difensiva è quasi un centrale aggiunto che regala alla squadra una serie infinita di palloni recuperati. (69′ Penner 6,5: Entra, fa segnare Petrelli  e chiude il match con ottimo tap-in dopo la traversa di Bandeira)

Makoun 6: Ritmi alti in regia bianconera per il centrocampista rientrante. Tanta intelligenza e un’ottima costanza in fase di costruzione per il mediano bianconero che regala una prestazione solida. (56′ Morrone 6: Prestazione canonica senza sbavature che aiuta a contenere le avanzate offensive del Genoa)

Portanova 7: Pericolo costante. La mezzala bianconera è una vera e propria mina vagante che costruisce occasioni su occasioni. Inserimenti velenosi, tanta corsa, un gol annullato e  un gol segnato a 10 minuti dalla fine che dà la sicurezza necessaria alla sua squadra per affrontare il finale di partita.

Markovic 5,5: Qualche buona idea in fase offensiva ma rara e innocua. L’esterno bianconero fatica a inserirsi nelle trame di gioco bianconere, non rendendosi quasi mai pericoloso  e il cambio nel secondo tempo ne è la prova. (56′ Monzialo 6: Prestazione simile a quella del compagno di cui prende il posto ma regala, in più, maggiore sacrificio e maggiore spinta)

Olivieri 6: partita di grande sacrificio per la punta bianconera che si batte, lotta e ruggisce su ogni pallone, facendo un ottimo lavoro per la squadra ma uscendo in maniera considerevole dalle trame offensive. (69′ Petrelli 6,5: Oltre a compiere lo stesso lavoro di Oliveri regala anche un gol sfruttando abilmente la corta respinta di Russo su cui si avventa con il killer instinct del vero bomber)

Frederiksen 7,5: Un gol e un assist per il vero mattatore di giornata che oltre ad un contributo concreto alla vittoria contorna la sua prestazione con ottime giocate e tanto sacrificio. Il secondo gol consecutivo poi, oltre ad aprire la sfida, è un vero gioiello: sinistro forte e teso che si infila all’angolino. (85′ Rosa: s.v)