Gemello 6 Buona prestazione del numero 1 granata, che con estrema attenzione e concentrazione difende i pali della propria porta. Nonostante l’Inter si affacci poco dalle sue parti, anche grazie all’ottima prestazione della difesa, si fa trovare sempre pronto su ogni pallone.

Singo 6 Non si lascia intimorire dagli attaccanti avversari, lottando su ogni pallone e recuperandone diversi di pericolosi. Si allarga spesso, limitando le percussioni offensive nerazzurre dalla fascia di destra.

Michelotti 6 Si trova di fronte un Salcedo in grande giornata, ma questo sembra essere stato più un motivo per far bene che un fattore di rischio: diverse volte ha fermato il numero 9 nerazzurro ancor prima che potesse pensare a come rendersi pericoloso. (dal 80′ Ambrogio sv)

Ferigra 6 Insieme a Singo dà vita ad un’ottima coppia difensiva, che riesce a spegnere l’attacco dei padroni di casa. Sono diversi gli interventi salvavita che permettono alla sua squadra di rimanere in vantaggio.

Isacco 6 Un’ora di gioco di buon livello; il terzino granata non si affaccia molto spesso in attacco, preferendo rimanere indietro ed offrendo un contributo importante in fase di copertura. (dal 60′ Cuoco 5,5 A differenza del compagno prova a dare una mano anche in attacco, rimediando però solo un cartellino giallo per simulazione.)

Sportelli 6 Partita di sacrificio la sua, giocata nell’ombra. Fa sentire in ogni modo il suo apporto alla manovra, recuperando diversi palloni e facendo ripartire l’azione granata.

Onisa 6 La sua posizione in campo, quest’oggi, è insolita: invece che come centrocampista centrale, Coppitelli lo schiera come mezzala destra, preferendogli Sportelli. Nel primo tempo fatica un po’, dando vita ad una prestazione piuttosto anonima; recupera nella ripresa e nel finale di gara, dove solo Dekic gli nega la gioia del gol.

Kone 6,5 Ottima prestazione quella del numero 10 del Toro: le sue grandi qualità come regista, unite alla sua imponenza fisica, hanno fatto di lui un elemento essenziale in quel di centrocampo per la formazione ospite.

Rauti 6,5 Gara di grande spessore e personalità, che lo vede andare in rete per il suo 13esimo gol in campionato. Fulcro della manovra offensiva del Torino, riesce a trasformare in azioni pericolose quasi ogni pallone che tocca. (dal 80′ Petrungaro sv Non ha molte occasioni per mettersi in mostra, in un momento che vedeva il Torino in tranquillità.)

Belkheir 7 È senza ombra di dubbio l’ex Inter l’MVP di quest’oggi. Protagonista su entrambi i gol, prima appoggia in rete il tap-in dell’1-0, per poi offrire uno splendido assist a Rauti che batte Dekic per il 2-0. Esce prima del tempo, per le sue condizioni fisiche. (dal 57′ Gilli 6 Fa sentire la sua presenza in avanti, prendendo parte all’azione quando chiamato in causa.)

Millico 5,5 Niente da fare: anche oggi la punta di diamante del Torino non riesce a ritrovare il gol. Ci va vicino in più occasioni, costringendo Dekic agli straordinari, fino al momento clou: il calcio di rigore, tirato però male. Forse un po’ troppo egoista quest’oggi, perde diversi palloni mentre tenta lo spunto personale.