Primavera 2, Venezia-Lecce: risultato finale e cronaca LIVE

Adesso non si scherza più. Questo pomeriggio al Centro Sportivo “Biotto” di Campagna Lupia si gioca la sfida tra i padroni di casa del Venezia ed il Lecce, sfida valida per il primo turno dei play-off del campionato Primavera 2. I lagunari, arrivati al terzo posto nel Girone A, proveranno a sfruttare a pieno il fattore campo contro i salentini, una delle più positive sorprese del Girone B: i giallorossi hanno concluso il campionato al quarto posto dietro ad Ascoli, Lazio e Pescara, promossa direttamente in Primavera 1. Su MondoPrimavera.com potrete seguire la cronaca ed il tabellino in tempo reale.

LA PARTITA

FISCHIO D’INIZIO – Con qualche minuto di ritardo, comincia la sfida tra Venezia e Lecce.

8′: entrambi i tecnici sono costretti a giocarsi il primo cambio dopo pochi minuti. Scontro di gioco tra Soldati e Alfarano, entrambi abbandonano il campo. Al posto del primo, tra le file del Verona, entra Basso. Al posto di Alfarano invece entra Laraspata.

10′: LECCE IN VANTAGGIO! Cavalli svirgola il pallone, Lezzi ne approfitta con una bella girata che non lascia scampo ad Enzo.

16′: Partita molto spezzettata in questi primi minuti di gioco per via di molti falli. Il vento molto forte non aiuta le due squadre durante la costruzione del gioco.

34′: RADDOPPIA IL LECCE! Lezzi su una rimessa laterale, si gira e calcia in porta. Enzo si lascia passare il pallone tra le gambe.

FINE PRIMO TEMPO – Terminata la prima frazione, salentini avanti 2-0 sul campo del Venezia.

INIZIATO IL SECONDO TEMPO – Ripartita la gara del ‘Biotto’.

51′: RIGORE PARATO DA ENZO! Grande occasione sciupata dal Lecce. Il portiere in uscita abbatte in area un avversario. Dal dischetto si presenta Lezzi ma l’estremo difensore lagunare si riscatta e respinge la conclusione del numero 10 salentino. Nell’occasione ammonito lo stesso portiere di casa.

53′: triplo cambio da parte del Venezia. Marangon richiama Peresin, Imbrea e Schmalbach. Entrano Caradonna, Pasqualato e Rossi.

61′: ultimo cambio per il Venezia. Abubakar entra al posto di Pozzebon. Intanto diluvia sul ‘Biotto’.

71′: cambia anche mister Siviglia. Maselli prende il posto di Lezzi. Piove ancora sul ‘Biotto’, il gioco ne risente molto

80′: succede poco e nulla in questo momento al ‘Biotto’. Il Venezia prova a realizzare la rete che riaprirebbe i giochi ma fatica a farsi vedere dalle parti di Centonze.

86′: altra occasione per chiudere i giochi per il Lecce con Pierno che serve il numero 11 Felici. Enzo è battuto, il palo tiene a galla il Venezia.

90′: assegnati cinque minuti di recupero.

TERMINATA LA GARA – Triplice fischio al ‘Biotto’. Sotto il diluvio, il Lecce espugna il campo della Lazio e vola in semifinale dove affronterà la Lazio, vittoriosa di misura contro l’Hellas Verona. Basta ai giallorossi la rete in apertura di partita di Lezzi e la sfortunata deviazione di Enzo su una conclusione del ‘solito’ Lezzi. Nella ripresa, il portiere lagunare ha parato un rigore proprio al numero dieci giallorosso.

IL TABELLINO DI VENEZIA-LECCE PRIMAVERA

Marcatori: 10′-34′ Lezzi (L).

Venezia: Enzo, Peresin (53′ Caradonna), Tagliapietra, Cavalli, Imbrea (53′ Pasqualato), Soldati (5′ Basso), Marchesan, Schmalbach (53′ Rossi), Buso, Pozzebon (61′ Abubakar). A disp.: Daffrè, Masi, Candic, Mazzoletti, Vecchiato, Ripasanto, Stalla. All.: Marangon.

Lecce: Centonze, Pierno (89′ Maselli), Alfarano (5′ Laraspata), Doratiotto (89′ Tarantino), Gianfreda, Monterisi, Angelini, Cancelli, Suma (71′ Dario), Lezzi, Felici (89′ Quarta). A disp.: Petrarca, Mele, Dario, Maselli, Tarantino, Laraspata, Avantaggiato, Castrovilli, Quarta. All.: Siviglia.

Arbitro: Sig. Enrico Maggio.

Ammoniti: Enzo (V), Monterisi (L).