Primavera 1, Inter-Sampdoria: le pagelle dei blucerchiati

Krapikas 7: solita prestazione estremamente positiva per il portiere lituano che salva diverse volte sulle conclusione nerazzurre: è prodigioso soprattutto sui tiri a botta sicura di Merola e Vergani nella prima frazione.

Doda 6: prestazione sufficiente per il terzino albanese che riesce a chiudere bene gli spazi ai diretti avversari e, in qualche circostanza, percorre la fascia di competenza, culminando l’azione con qualche buon passaggio per i compagni.

Campeol 6: prestazione simile a quella messa in mostra dal compagno di reparto: buona sia la fase difensiva con chiusure attente e precise, sia quella offensiva con qualche cross interessante.

Peeters 6: buona partita per il centrocampista belga che, anche grazie alla sua prestanza fisica, riesce a fermare molte delle azioni offensive nerazzurre, recuperando alcuni palloni. (89′ Trimboli Sv).

Veips 6,5: solita ottima prestazione quella messa in mostra dal difensore lettone: chiusure sempre precise e con i tempi giusti e, anche nel gioco aereo, ha avuto pochi rivali, riuscendo a prendere, in quasi tutte le occasioni, il pallone di testa.

Sorensen 6,5: il classe 2001 oggi è stato chiamato in causa per sostituire capitan Farabegoli, un compito sicuramente non facile, ma lo svizzero non ha di certo sfigurato, riuscendo a chiudere, nella maggior parte dei casi, gli spazi agli attaccanti nerazzurri.

Scarlino 6: partita sufficiente per l’attaccante ex Spezia: buon apporto alla manovra offensiva con qualche bel dribbling e preciso passaggio, ma prezioso anche in fase di non possesso con il recupero di diversi palloni. (93′ Canovi Sv).

Ejjaki 6,5: buona prestazione per il centrocampista italo-albanese: fa girare bene il pallone in mezzo al campo e, ogni tanto, prova anche la conclusione dalla distanza: solamente un intervento prodigioso di Dekic gli nega la gioia del gol. A metà secondo tempo è costretto ad uscire per un problema muscolare. (66′ Soomets Sv).

Prelec 6: partita molto muscolare per l’attaccante sloveno che sgomita bene con i difensori nerazzurri: sfruttando il proprio fisico e la propria velocità riesce a crearsi diversi spazi per calciare e va, in un paio di occasioni, vicino al gol. (93′ Cabral Sv).

Bahlouli 6: oggi meno spumeggiante del solito, ma, ogni volta che ha avuto il pallone tra i piedi è riuscito a creare qualcosa: sia lo spazio per la conclusione personale, sia qualche buon passaggio per i compagni. (89′ Maggioni Sv).

Yayi Mpie 6: prestazione sufficiente anche per l’attaccante belga che riesce a creare diversi spazi per concludere, ma esegue anche passaggi precisi per i compagni che permettono quest’ultimi di arrivare alla conclusione.