Bologna-Club Brugge, le pagelle della squadra di Troise

Fantoni 6: non riceve mai un tiro nello specchio della porta. È comunque presente nella partita, con uscite alte sui calci piazzati del Brugge e intervenendo nel giropalla basso calciando lungo per le punte.

Kastrati 6: gioca una partita molto prudente, rimanendo spesso in linea con i difensori centrali. Quando Stanzani si accentra non sempre attacca la fascia, ma quando si propone riesce a mettere un paio di cross.

Cassandro 6,5: i difensori centrali sono i migliori in campo. Bravo sia nelle lunghe fasi di difesa posizionale della squadra sia quando si stacca dalla linea difensiva per aggredire gli avversari per recuperare subito il pallone e mantenere la squadra corta.

Khailati 6,5: le considerazioni appena sopra valgono anche per l’altro componente della coppia centrale. Si rende protagonista di qualche disimpegno difensivo e nel possesso palla è maggiormente sollecitato.

Piccardi 6: nel primo tempo la squadra si appoggia molto a lui nella fase di costruzione bassa. Come Kastrati mantiene un atteggiamento conservativo, ma nel secondo tempo è protagonista di una bella combinazione lungo la catena laterale sinistra che lo porta a crossare in area di rigore.

Stanzani 6: in fase di non possesso è il centrocampista che si stacca dalla linea per andare a pressare, insieme alle due punte, l’inizio azione dei belgi. In fase di possesso si sposta spesso dalla fascia al centro, per ricevere dietro il centrocampo avversario e attaccare la porta, ma al Bologna questa soluzione riesce pochissime volte (84′ Barnabà sv).

Mazza 6,5: riesce ad eludere il pressing quando si abbassa per costruire l’azione o per bloccare un’azione avversaria. Gioca spesso in verticale e, nei pochissimi momenti in cui la squadra ha alzato il baricentro, ha accompagnato la manovra fino al limite dell’area. Segna il gol vittoria.

Militari 6: prestazione dedicata prettamente alla fase difensiva, con la palla non si prende rischi, smistando prevalentemente sul corto (72′ Soldani sv).

Nivokazi 6: tatticamente attento per tutta la durata della sua partita, si mantiene sempre in linea con i centrocampisti per togliere più spazi possibili al Brugge (61′ Koutsoupias 6: si rende protagonista di un paio di inserimenti in area di rigore negli ultimi minuti).

Krastev 6: prova ad agire in tracce di campo più esterne per toccare più palloni e aiutare la squadra a risalire il campo. In area di rigore non ha nessun pallone giocabile (72′ Cossalter sv).

Visconti 6: si abbassa per ricevere tra le linee insieme a Stanzani o gioca sul centro sinistra, anche per lui i palloni giocati e giocabili sono pochi (61′ Rabbi 6,5: il suo ingresso porta vivacità al Bologna e alla partita. È l’assoluto protagonista degli ultimi minuti, prima con un movimento in profondità, servito bene da un compagno, che lo porta a concludere davanti a Shinton, poi conquistando il rigore).