Primavera 1, Atalanta-Sampdoria: le pagelle dei nerazzurri

Ndiaye 6: sul gol blucerchiato non può nulla, per il resto compie buone parate salvando sulle conclusioni di Prelec e Veips permettendo così ai suoi di ottenere i 3 punti.

Zortea 6,5: il terzino classe 1999 riesce a fare il suo solito lavoro sulla fascia destra: è molto propositivo in fase offensiva riuscendo a servire più volte i compagni con dei bei suggerimenti e, in qualche circostanza, prova anche la conclusione personale.

Girgi 6: non è perfetto nella situazione del gol blucerchiato di Yayi Mpie quando si fa puntare con troppa facilità, ma si riscatta con diverse proposizioni in fase offesniva culminate con interessanti cross per i compagni.

Delprato 6: partita sufficente per il numero 4 nerazzurro: gestisce bene il pallone e dà il via a molte della azioni offensive dei suoi.

Okoli 6: buona partita per il difensore classe 2001: non concede molti spazi ai diretti avversari, riuscendo a chiudere i tentativi blucerchiati sia con contrasti palla a terra, sia con duelli aerei.

Guth 6: prestazione sufficiente per il difensore brasiliano che riesce ad opporsi positivamente a molte delle sortite offensive dei blucerchiati.

Traore 6,5: buona partita anche per il centrocampista classe 2002 che riesce a trovare diversi spazi e a creare qualche occasione: non sempre è efficace in fase di conclusione, ma dà filo da torcere alla difesa blucerchiata. (84′ Cortinovis Sv).

Ta Bi 5,5: partita leggermente insufficiente per il centrocampista ivoriano a cui mancano i meccanismi della squadra, anche per questo mister Brambilla decide di sostituirlo all’intervallo. (46′ Colley 6,5: entra in campo pimpante, utilizza la propria velocità per saltare gli avversari, crea diverse occasioni e va vicino al gol in più di una circostanza).

Piccoli 6,5: partita a due volti per il centravanti nerazzurro: nella prima parte di gara non si era mai reso pericoloso per la porta avversaria, nella secondo riesce a trovare il gol del momentaneo 2-1 praticamente alla prima occasione avuta e, da lì in poi, dà una mano ai compagni in fase di possesso. (71′ Gyabuaa Sv).

Kulusevski 7,5: il migliore per distacco dei suoi: crea tantissime occasioni grazie al proprio dirbbling e al suo piede educato. Firma la rete del momentaneo pareggio con un gran dribbling culminato con un mancino sul primo palo e quella che chiude la partita con un gran sinistro al volo sul quale Krapikas non può nulla.

Cambiaghi 6: prova a creare diverse occasioni, ma non è sempre preciso nel passaggio o nella conclusione. Non riesce sempre a saltare il diretto avversario, ma, quando ci riesce, è sempre pericoloso per la difesa blucerchiata. (61′ Peli Sv).