Primavera Tim Cup, Atalanta-Torino, le pagelle dei nerazzurri

Carnesecchi 6: non ha particolarmente la coscienza sporca per nessuno dei 3 gol subiti. Il portiere nerazzurro è sempre attento e sicuro soprattutto nelle uscite alte, con tanta grinta.

Zortea 7: tra i migliori in campo. Comincia la sua ottima partita guadagnando il fallo del rigore valido per l’1-0. La maggior parte delle azioni atalantine nascono dalle sue sovrapposizioni e dagli scambi con il numero 7. Mette ripetutamente cross invitanti, corre tutti i 90′ calando solo in qualche occasione. Nel recupero finale spazza l’area salvando il risultato da una situazione di mischia pericolosa.

Girgi 6: scricchiola su qualche discesa dell’attacco granata ma si rende utile con i traversoni a servire i compagni.

Colpani 6.5: apre le danze con la freddezza dagli 11 metri e porta avanti i suoi. Vede e apre il gioco in maniera eccellente dirigendo bene tutta la squadra.

Okoli 6: bene negli anticipi sull’attacco granata. Sul terzo gol avversario ostruisce Zortea nella marcatura su Petrungaro. Da lì arriverà il gol proprio del numero 20.

Guth 6: interviene nella propria area contrastando palloni che potevano diventare pericolosi. Nell’area avversaria si vede diverse volte con i suoi colpi di testa a cercare la porta. Qualche colpa sul gol di Rauti che lo anticipa e mette a segno.

Peli 7: partita tuttocampo. Recupera un pallone nel mezzo che porta al gol del raddoppio nerazzurro, da’ spettacolo in area di rigore anche se in diverse occasioni non riesce a finalizzare davanti alla porta. Aiuta anche in fase difensiva scendendo con grande grinta sulla sua fascia. Serve l’assist del 3-3 prendendosi i meriti grazie ad una delle sue bellissime azioni sulla destra.

Gyabuaa 5.5: pesa la palla avuta tra i piedi e amaramente sprecata. Non una grandissima partita per il numero 8 che però vuole dare una mano ai suoi e lo fa lottando nella metà campo.

Piccoli 6.5: firma il gol del pareggio 3-3 e aiuta i compagni dietro nei momenti difficili. Davanti alla porta si divora però un gol praticamente già fatto. (dal 70′ Louka s.v.)

Kulusevski 6.5: il numero 10 arriva su tutti i palloni, anche quelli che sembrano persi. Aiuta i compagni scendendo e recuperando in zone arretrate e firma il gol del 2-0.

Colley 7: spende tanto per tutta la partita ed è obbligato ad uscire nei minuti finali. Corre tutta la fascia sinistra, recupera tanti palloni importanti e pressa alto i difensori granata. Il gol finale che vale la vittoria per 4-3 arriva proprio da lui. (dall’86’ Cambiaghi s.v.)