Cosenza-Frosinone, formazioni e risultato in diretta

Il Cosenza di De Angelis dopo la prima vittoria stagionale in casa del Livorno, e il quarto di finale giocato a Sesto San Giovanni contro l’Inter, torna davanti ai propri tifosi. I rossoblu tornano al “Romolo di Magro” galvanizzati dal successo in terra toscana e lo fanno contro un Frosinone che va alla caccia del successo. I ciociari sono alla ricerca del gol dopo lo sfortunato episodio tra le mura amiche contro il Benevento che ha mantenuto il vantaggio dalla mezz’ora del primo tempo.

I gialloblù di D’Antoni – con una classifica tranquilla – a +10 sui rossoblu son pronti a riprendersi la vittoria contro i lupi della Sila che scappano verso il secondo successo consecutivo e che riaprirebbe le speranze di allontarsi dal fanalino di coda.

LA PARTITA – (dal nostro inviato sul campo Onorio Ferraro)

1′ – si comincia,prima palla battuta dal Frosinone in completo giallo. I padroni di casa con il consueto completo a bande verticali rossoblu.

4′ – primi minuti stabili, ospiti che giocano a lanci lunghi .

5′ – brividi per Capogna, Mascari tutto solo in area di rigore svetta di testa ma la palla si alza poco sopra la traversa.

9′ – è ancora il Cosenza a provarci con un cross teso da calcio piazzato, la difesa gialloblu è ben piazzata e chiude.

11′ – torna a farsi vedere il Frosinone, Alfonsetti dalla destra prova a mettere dentro un passaggio filtrante ma la palla non penetra.

14′ – pericolo per Quintiero, la difesa del Cosenza svirgola a spazzare e la palla finisce sui piedi di  Mancini che spara al lato.

16′ – ancora Mascari pericoloso, il capitano rossoblu da dentro l’area prova un tiro a giro ma l’estremo ciociaro risponde presente.

21′ – azione poco chiara nell’area degli ospiti, rossoblu che non riescono a inquadrare la palla.

28′ – ci si avvicina alla mezz’ora di gioco, Cosenza più propositivo con il Frosinone che ripiega sui lanci millimetrici di Errico.

30’ – Mascari si fa scavalcare dallapalla, sfera che arriva da Licciardello ma non riesce ad indirizzare in porta. Palla che si chiude in angolo, sul corner nessuno dei rossoblu riesce ad arrivare in traiettoria.

36′ – Peguiron apre per Licciardello, l’ex Catania apre bene sul secondo palo e indirizza la palla verso la porta ma sulla linea la difesa gialloblu riesce a spazzare.

38′ -RIGORE PER IL COSENZA

39′ – GOL COSENZA! Mascari non sbaglia e si riprende un penalty decisivo, il palermitano spiazza Capogna e regala il vantaggio al Cosenza.

45′ – assegnati due minuti di recupero.

FINE PRIMO TEMPO – Duplice fischio in riva al Crati, il Cosenza chiude la prima frazione di gioco in vantaggio con il rigore di Mascari al 39′. Gli ospiti partono bene ma in corso d’opera iniziano a rintanarsi.

46′ – si ricomincia con gli stessi ventidue in campo.

47′ – Licciardello apre per Peguiron ad azione invertita del primo tempo ma la palla non arriva a destinazione.

49′ – ancora il Cosenza molto propositivo, Peguiron dal settore di sinistra apre per Mascari ma il 9 rossoblu non riesce ad agganciare e la palla si spegne in angolo.

53′ – Errico va da calcio piazzato sulla trequarti sinistra, palla che schizza in area e arriva a un calciatore gialloblu: sfera che viene bloccata con sicurezza da Quintiero.

55′ – Paglia prova a pennellare, calcio di punizione che non si concretizza con Gagliardi che non riesce ad agganciare sulla linea di fondo.

58′ – Sernia ci prova dalla lunga distanza ma non riesce a concretizzare bene e la palla sfila in rimessa dal fondo.

62′ – Caiazzo ruba palla sulla fascia, tacco a rientrare per Licciardello che si infila in area di rigore. Sul tiro a fil di palo  l’estremo difensore chiude in angolo.

64′ – parapiglia in area di rigore e Gagliardi si vede sventolare un cartellino rosso.

66′ – D’Angeli ci prova dalla lunga distanza, Quitniero non si fa trovare impreparato e risponde con un tuffo in angolo.

73′ – azione personale di Errico che prova lo slalom a partire dal centrocampo, sul fondo campo cross al centro dell’area ma Santangelo spazza via.

75′ – Mascari filtra in area per Licciardello, l’11 rossoblu – come prima – tira a incrociare ma scheggia il palo nella disperazione.

79′ – GOL FROSINONE! E’ Venturini a riacciuffare il pareggio per i gialloblu, Quinitiero si scopre un po’ e l’attaccante gialloblu di sinistro lo trafigge sul primo palo.

83′ – Licciardello dalla destra apre per Sueva ma la palla non arriva a destinazione e viene intercettata dalla retroguardia ciociara.

88′ – ritmi che non calano, entrambe le squadre vanno alla ricerca del vantaggio e non sembrano accontentarsi del pari.

90′ – sono quattro i minuti di recupero.

90+’ – Errico d’un tratto si inventa una meraviglia, da punizione pennella una traiettoria ma Quintiero riesce in extremis a salvare il risultato.

90+’ – SerNia mette il pallone della speranza, Capogna riesce a smanettare e Licciardellosi vede soffiare il pallone.

FINE PARTITA – Il Frosinone si sveglia nel secondo tempo e si riprende un pareggio sofferto, al Cosenza un risultato che sta stretto dopo un dominio.

 

 

 

 

TABELLINO DI COSENZA-FROSINONE

Cosenza: Quintiero, Santangelo, Gagliardi, Paglia, Moretti, Salines, Caiazzo, Sernia, Mascari (85′ Nicoletti), Peguiron (57′ Sueva), Licciardello. A disposizione: Sordini, Militano, Nicoletti, Di Salvo, Guidoni, Misuri, Cardamone, Sueva, Ferrigno, Tripoli, Antoniotti. Allenatore: De Angelis

Frosinone: Capogna, Ghazoni, Cerroni, Notaristefano (70′ Fidanza), Angeli, Natalucci, Alfonsetti (38′ D’Angeli), Obleac, Mancini (53′ Venturini), Errico, Simonelli (53′ Altobello). A disposizione: Falzano, Marchizza, De Florio, D’Angeli, Venturini, Tonetto, Atobello, Fidanza. Allenatore: D’Antoni

Ammoniti: Peguiron (C), Paglia (C), Ghazoni (F), Venturini (F), Natalucci (F)

Espulsi: Gagliardi (C)

Arbitro: