Fiorentina-Juventus: le pagelle dei viola

Ghidotti 6,5: il portiere viola ha avuto un ruolo determinante per la vittoria odierna sulla Juventus. Nella ripresa, poco dopo il gol di Nicolussi, ha evitato il possibile 3-3 respingendo alla grande un colpo di testa di Petrelli. Per il resto, attenzione tra i pali e qualche buona uscita.

Ferrarini 6,5: una delle migliori prestazioni stagionali per il terzino destro. Frequenti le sue discese sulla sua corsia di competenza, mentre sono rare le occasioni in cui viene messo in difficoltà da Monzialo.

Gillekens 6,5: il centrale difensivo impedisce ad un attacco temibile come quello juventino di rendersi pericoloso in diverse occasioni. Prestazione di grande attenzione e lucidità per lui.

Antzoulas 7: al grande lavoro sul piano difensivo, condotto insieme a Gillekens e a tutto il reparto arretrato viola, unisce una certa pericolosità in avanti. Suo gol del 4-2 che, di fatto, chiude la partita.

Simonti 6: primo tempo più attendista da parte sua, che nella ripresa si fa vedere maggiormente in avanti. Sufficienza meritata per l’esterno difensivo gigliato.

Lakti 6,5: la sua presenza nel vivo della manovra viola non manca mai, così come il suo apporto sul piano della leadership. tale pregio si vede in particolare dopo il gol di Nicolussi, quando è tra coloro che mantengono maggiormente la calma per cercare di chiudere la partita.

Beloko 7,5: decisamente il migliore in campo della squadra di Bigica. Fin dai primi minuti è stato assolutamente dominante nella zona nevralgica del campo, ringhiando con costanza sui portatori di palla viola per poi proporsi in avanti. Suo, inoltre, l’assist per il 3-1 di Vlahovic.

Meli 6: si vede poco nella prima mezz’ora, ma poi è lui  a dare il là all’azione che porta al pareggio gigliato. Buona nel complesso la sua prestazione sia sul piano del contenimento che degli inserimenti in zona offensiva. (dall’81’ Hanuljac s.v.).

Montiel 7: parte timido, per poi crescere con il passare dei minuti tornando ad essere il regista offensivo della squadra. nel match vinto oggi contro la Juventus è stato decisivo prettamente in fase di rifinitura, avendo servito Maganjic e Vlahovic per i primi due gol della Fiorentina.

Vlahovic 7,5: Momento magico per l’ex Partizan Belgrado, arrivato a 5 gol nelle ultime tre gare tra campionato e Primavera Tim Cup. Segna una doppietta determinante per il successo della Fiorentina e, per il resto, fa a sportellate con i difensori avversari prevalendo in molti confronti.

Maganjic 6,5: nei primi trenta minuti non riesce ad incidere come vorrebbe sul settore sinistro dell’attacco. Abile nello sfruttare la prima occasione utile, spedendo in porta di tacco un pallone pervenutogli da Montiel che vale l’1-1. (dal 66′ Koffi 6: qualche buona iniziativa sulla corsia di sinistra per lui nella parte finale del match).