Under 19, Italia-Spagna, le pagelle degli azzurrini

Carnesecchi 6.5: la Spagna non lo impegna tante volte ma lui si fa trovare pronto quando serve con delle parate in presa sicura e delle uscite anticipando l’avversario.

Bellanova 6: l’erba della sua fascia viene sempre rovinata grazie alle sue infinite cavalcate. Oggi meno incisivo rispetto al solito.

Esposito 7.5: è alla sua prima convocazione in under 19 e dimostra già la grinta e la carica di un veterano. Nella sua zona di campo vince tutti i contrasti e gestisce in maniera ottima i palloni che gli arrivano. Come non bastasse decide di aprire la partita con una punizione morbida e precisissima. (dal 65′ Fagioli 6: prende il posto del compagno e non cambia fondamentalmente nulla. Partecipa alle ripartenze fornendo dei buoni palloni ai compagni.)

Corbo 6.5: non solo difesa, il numero 5 vuole farsi vedere anche in centrocampo con i suoi sfondamenti. Nel reparto difensivo è impeccabile restando sempre attento e spazzando palloni pericolosi.

Bettella 6.5: stessa lode per il capitano che chiude numerosi palloni potenzialmente pericolosi per il suo portiere. Molto bravo ad anticipare gli avversari dentro l’area.

Gavioli 6: si vede poco in quest’amichevole il numero 8 dell’Inter che gestisce bene i palloni tra i suoi piedi ma non incide in maniera notevole. (dal 75′ Zennaro 6.5: entra e mette in rete il primo pallone che gli viene servito. Niente in più da chiedergli.)

Piccoli 6: lavoro fondamentale il suo di sponda per i compagni di reparto. Ha tra i piedi poche occasioni per ferire gli spagnoli. (dal 65′ Petrelli 7: l’ingresso della partita. Entra e si prende un pallone che in dribbling su 3 avversari varrà l’assist per il 2-0. Non soddisfatto decide di firmare il 3-0 nel pieno recupero.)

Merola 6: la sua rapidità ferisce i difensori spagnoli costringendoli sempre al fallo. Lavoro sporco ma utile per lui. (dal 52′ Vignato 6: sempre attento ma un po’ nascosto oggi. Dal suo ingresso tocca un buon numero di palloni ma non creano nulla.)

Candela 6: si vede in aiuto in fase difensiva. Partita tuttocampo per lui.

Portanova 6.5: 93′ di corsa per il numero 17 che è ovunque e, inoltre, si fa trovare pronto a sfruttare gli errori avversari.

Riccardi 6: poco presente nelle azioni d’attacco. Si sacrifica nelle retrovie in sostegno ai compagni. (dal 52′ Salcedo 6: ingresso fastidioso ma un po’ bloccato rispetto ai suoi standard.)