LIVE- Italia U19- Spagna U19, la cronaca del match

Partita importante per l’Italia U19 allo stadio “Alberto Pinto” di Caserta. Gli azzurrini che ogni settimana osserviamo nel Campionato Primavera affronteranno la selezione giovanile spagnola, allenata da Santiago Denia. Dal suo insediamento mister Guidi ha superato il primo turno di qualificazione, vincendo le partite contro Estonia, Finlandia e Danimarca, ma oggi l’incontro, seppur amichevole, contro uno dei movimenti calcistici migliori del mondo, servirà per dare ancora più conferme sul livello che sta raggiungendo la squadra e a plasmare la composizione definitiva della rosa in vista dell’Europeo in Armenia. Segui la cronaca su Mondoprimavera.com, e successivamente le pagelle degli azzurrini.

LA PARTITA (ricarica la pagina per aggiornare)

0′:  tocca all’Italia dare il primo calcio al pallone

2′: fallo al limite dell’area conquistato da Gavioli. Primi due minuti in cui gli azzurri stanno mantenendo costantemente il possesso, manovrando palla a terra

3′: batte Merola, sinistro a giro alto sopra la traversa

7′: l’Italia continua a mantenere il possesso, senza forzare la giocata. Chiaro l’intento degli azzurri di contendere il controllo del pallone alle furie rosse, denotato anche dall’aggressività non appena persa la sfera

15′: arriva la prima grande occasione della partita! La Spagna manovra dal basso prendendosi dei rischi ma riesce a trovare spazio dietro la linea di pressione degli azzurri, dove Gomez va in progressione centrale e gioca un filtrante in area di rigore per Diaz, Carnesecchi in uscita cancella la conlusione a botta sicura all’attaccante e salva la situazione

20′: ora l’Italia è meno veemente nell’aggressione alta, accettando anche di abbassarsi per chiudere spazi alle combinazioni spagnole

23′: altro fallo dal limite conquistato dall’Italia, sponda centrale di Piccoli per Merola che parte verso la porta ma viene abbattuto da Vazquez.

25′: AVANTI L’ITALIA! Questa volta batte Esposito, che calcia con il destro sopra la barriera e supera Fernandez

38′: timida reazione della Spagna, che dopo l’occasione al 15′ non ha più effettuato una conclusione verso lo specchio della porta

40′: invece arriva la conclusione della Spagna, che porta al gol di Baeza, annullato però per posizione di fuorigioco

43′: sale Sanchez sulla destra e crossa in mezzo, Baeza si stacca dalla marcatura e si avvita con il destro, conclusione molto alta

FINE PRIMO TEMPO – Poche conclusioni nella prima frazione, nei primi minuti gli azzurri hanno tenuto in mano il gioco, mantenendo un atteggiamento aggressivo per l’immediata riconquista del pallone. Con il passare dei minuti ha alternato questa aggressività ad un atteggiamento più prudente per togliere tutti gli spazi centrali alla Spagna, atteggiamento che la squadra ha rafforzato dopo essere passata in vantaggio grazie ad una bella punizione dal limite di Esposito.

45′: si riparte

48′: è partita carica la Spagna, Bettella legge bene un cross da sinistra e libera l’area di rigore anticipando l’attaccante

51′:  Guidi cambia due terzi dell’attacco, fuori Merola e Riccardi dentro Vignato e Salcedo

60′: gli spagnoli avvolgono l’Italia negli ultimi metri, ma gli azzurrini stanno difendendo bene l’area di rigore. Salcedo non è ancora riuscito a scatenare la sua progressione in contropiede

70′: possesso prevalentemente rosso, ma con pochissime conclusioni. La Spagna sta trovando spazio con i cambi di gioco sulla destra per la salita del terzino Sanhez, ma gli azzurri chiudono bene o sono imprecisi gli spagnoli nelle scelte

76′: DUE A ZERO ITALIA! Petrelli conquista un pallone ai 30 metri e carica verso l’area di rigore trascinandosi dietro tutta la difesa, nei pressi della linea laterale sinistra scarica dietro per Zennaro che con il piatto appoggia in porta

92′: TRIONFO AZZURRO! Ancora Petrelli, la punta bianconera viene lanciata in profondità, resiste nel contrasto spalla a spalla con il difensore spagnolo ed entra in area sul centro sinistra, dove con il mancino incrocia la conclusione e firma il tre a zero

TRIPLICE FISCHIO –  Vittoria di prestigio dell’Italia che regola la Spagna per tre a zero. Gli azzurri, dopo un primo tempo volto a contendere il possesso, hanno lasciato il controllo del pallone agli spagnoli ma mai con un atteggiamento passivo. Menzione per i subentrati: su tutti Petrelli, che ha costruito da solo l’azione che ha portato al raddoppio siglato da Zennaro, e ha segnato il tre a zero dopo una bella conduzione in campo aperto e una conclusione mancina a incrociare.

 

IL TABELLINO

Italia: Carnesecchi, Bellanova, Esposito (65′ Fagioli), Corbo, Bettella, Gavioli (74′ Zennaro), Piccoli (65’Petrelli), Merola (51′ Vignato), Candela, Portanova, Riccardi (51′ Salcedo). A disp.: Russo, Rizzo, Salcedo Mora, Fagioli, Armini, Sportelli, Mezzoni, De Angelis, Petrelli, Vignato, Zennaro. All: Guidi.

Spagna: Fernandez Calvo (46′ Morro Munoz), Sanchez Sendra (73′ Gomez Perea), Chust Garcia, Garcia Segovia (46′ Paredes Casamichana), Vazquez Lopez (61′ Varela Pampin), Blanco Conde, Guillamon Sanmartin (61′ Orellana Gomez), Baeza Perez (61′ Olawale Akinlabi Park), Diaz Barragan (46′ Casas Marin), Gomez Martin (73′ Medina Pacheco), Moukhliss Agmir (61′ Pajuelo). All: Denia.

Arbitro: Mele di Nola

Marcatori: 25′ Esposito (I) 76′ Zennaro (I) 92′ Petrelli (I)