Top 11 Primavera 2: i migliori del girone d’andata

Appuntamento speciale con la nostra rubrica “11 e lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. In questo pezzo troviamo i ragazzi che meglio si sono distinti in questo girone d’andata del Campionato Primavera 2.  Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro “11 e lode”: non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.

PORTIERE

Enzo (Venezia) – Più volte finito nella nostra Top 11 della settimana il portiere del Venezia è stato uno dei protagonisti positivi dei lagunari. Tante parate decisive, hanno fatto si che il Venezia chiudesse al terzo posto al giro di boa.

DIFENSORI

De Angelis (Lazio) – Al pari di Armini è senza dubbio uno dei migliori della Lazio, due gol segnati importanti per portare punti alla causa biancoceleste. Se la Lazio è al primo posto merito è anche della buona tenuta difensiva.

Portanova (Bologna) – Partito dietro nelle gerarchie della sua squadra, ha saputo ritagliarsi uno spazio importante. Conta sette presenze ma importanti, poiché sempre positivo quando chiamato in causa, anche con gol decisivi.

Tempestilli (Ascoli) – In difesa è senza dubbio uno dei migliori di tutti e due i gironi per quanto riguarda l’andata. Uno dei più presenti, grazie alle sue prestazioni importanti che hanno consentito alla sua squadra di uscire vittoriosi con interventi decisivi e una capacità di dirigere i compagni e aiutarli.

CENTROCAMPISTI

Sarli (Ascoli) – Ottimo bottino anche per il trequartista dei marchigiani, che conta 7 gol all’attivo. L’Ascoli sta marciando a vele spiegate verso le posizioni alte della classifica e lo fa grazie anche alle giocate e ai gol del centrocampista arrivato in estate.

Lezzi (Lecce) – Uomo importante del centrocampo del Lecce, i pugliesi non possono fare a meno di lui e delle sue giocate in mezzo al campo. Gioca semplice e si sa inserire molto bene, grazie ai suoi 5 gol è uno trascinatori dei giallorossi.

Mazza (Bologna) – Capocannoniere dei rossoblù, è stato il trascinatore degli emiliani che ora si trovano nei piani alti della classifica. 7 gol, molti dei quali su rigore, sono un bel bottino per il centrocampista del Bologna, capace anche di illuminare il gioco della sua squadra con giocate importanti.

Esposito (SPAL) – Nella Spal è senza dubbio il migliore per distacco, capitano e uomo chiave del centrocampo spallino. Quattro reti e tutte importanti per tenere i biancocelesti al secondo posto e molto vicini alla testa della classifica.

ATTACCANTI

Scarlino (Spezia) – 10 gol sono un bottino da attaccante di razza. Bomber piccolo di statura ma che ha saputo trovare la via della rete anche di testa, non di certo una sua specialità. Sempre presente e pericoloso nella manovra della sua squadra, immarcabile nell’uno contro uno.

Borrelli (Pescara) – Anche per lui 10 gol per far volare il delfino ai vertici della classifica, un secondo posto ad un punto dalla Lazio per far sognare gli abruzzesi. Attaccante letale, capace di segnare in qualsiasi modo e portare il terrore nelle difese avversarie.

Canessa (Livorno) – L’attaccante amaranto è finito più volte nella Top 11 della settimana e con i suoi 7 gol, si è guadagnato anche la chiamata con la prima squadra e l’esordio in B. Senza di lui il Livorno non gira e questo dimostra anche quanto sia uomo squadra l’attaccante.

PANCHINA

In via del tutto eccezionale per questo appuntamento speciale della Top 11, inseriamo anche la panchina che vede come secondo tra i pali il portiere dell’Ascoli Novi. Portiere capace di rendersi protagonista in diversi match e soprattutto decisivo in diversi incontri. Tra i difensori troviamo Armini, che oltre alle ottime prestazioni con la Primavera ha trovato persino l’esordio in Europa League. Insieme a lui Rodio del Crotone con due gol all’attivo uno dei difensori più prolifici sin qui. In mezzo al campo troviamo Pierpaoli e Spaviero, entrambi a suon di gol e prestazioni si stanno ritagliando uno spazio importante. In attacco non potevano mancare Cavallini e Schmalbach, rispettivamente bomber di Foggia e Venezia, capaci appunto di trascinare con tanti gol le proprie squadre.