Nazionali giovanili pronte per le prossime avvincenti sfide

Sarà un anno ricco di impegni per le giovanili della Nazionale azzurra: partendo dall’Under 21 che disputerà l’Europeo in casa, passando per l’Under 20 chiamata a misurarsi con le altre nazionali nel Mondiale in Polonia, arrivando all’Under 19 Under 17 con le varie rassegne continentali.

Ma procediamo con ordine: la Nazionale U21 disputerà la 22ª edizione dell’Europeo da padrona di casa. Il torneo si svolgerà infatti in Italia, più precisamente a Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Trieste e Udine ma anche a San Marino, a Serravalle, dal 16 al 30 giugno. Sarà importante per l’Italia superare almeno i quarti di finale: le quattro squadre semifinaliste otterranno infatti il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

La Nazionale U20, invece, sarà in Polonia, dal 23 maggio al 15 giugno, per svolgere il Campionato del Mondo: occasione importante per i ragazzi di mister Nicolato vista anche l’assenza dell’Inghilterra, campione in carica della competizione, che non è riuscita a qualificarsi nello spareggio disputato contro la Norvegia.

La Nazionale U19 è riuscita ad ottenere tre successi nelle prime tre gare disputate per la qualificazione all’Europeo di categoria. Questo splendido risultato ha permesso alla squadra di mister Guidi di entrare nella fase di élite: adesso gli azzurrini, per arrivare a disputare la parte finale dal 14 al 27 luglio in Armenia, dovranno superare la seconda fase di qualificazione dove si presenteranno come testa di serie.

Per concludere arriviamo alla Nazionale Under 17. Così come la formazione di mister Guidi, anche la squadra del c.t. Nunziata è riuscita ad ottenere tre successi in altrettante gare disputate. L’obiettivo adesso sarà quello di superare la fase di élite per poter accedere a quella finale, che verrà disputata in Irlanda dal 3 al 19 maggio. Sarà quindi un anno ricco di impegni per gli azzurrini che, non solo dovranno dimostrare tutte le loro potenzialità per riuscire a raggiungere i traguardi prefissati, ma che avranno anche il compito di riportare l’Italia ai vertici del calcio mondiale ed europeo.