Daga 6: legge male le intenzioni di Pezzella sul primo gol della Roma ma si rende prezioso nel secondo tempo, ad esempio con un intervento che nega il gol a Riccardi.

Porru 5.5: prova a contenere D’Orazio, il compito non è facile e si dimostra piuttosto attento. Si mostra un po’ meno in forma nel secondo tempo.

Aly 6.5: non convince molto nel primo tempo ma cresce tantissimo subito dopo la ripresa sia in fase offensiva durante la quale offre un appoggio prezioso ai compagni che in fase difensiva in cui dimostra di tenere molto meglio il pallone. Mette l’aggressività giusta nei suoi interventi e annienta un paio di azioni pericolose. Dall’ 83′ Kouadio s.v.

Boccia 6: attento nel complesso, riesce ad annientare Greco anche se rischia qualcosa su un tentativo di Cangiano.

Marongiu 6: anche se concede uno spazio piccolo sfruttato benissimo da Pezzella, si fa sempre trovare al posto giusto quando la Roma perde il pallone. Ne recupera un bel numero, va al pressing e questo ne fa un giocatore fondamentale in fase difensiva.

Carboni 5.5: soffre un po’ Carboni contro le offensive avversarie. Prova a saltare su un calcio d’angolo pronto a mettere lo zampino su una potenziale vittoria romanista ma l’esito non è positivo.

Lella 6.5: occupa tutto il campo e si rende prezioso sia in fase di costruzione che di realizzazione. Se non trova il gol, riesce comunque a seminare il panico nella difesa avversaria varie volte. Dal 74′ Contini s.v.: è una bella entrata quella di Contini che accende subito la gara. Notevole un suo tentativo che però troverà un Greco molto reattivo.

Ladinetti 6.5: ottima gara anche da parte di Ladinetti che sfrutta tutte le sue qualità in questa partita. Porta il pericolo imponendosi in area, provandoci dalla distanza e trovando i compagni anche alle sue spalle. In fase difensiva, riesce anche a sfruttare ogni palla persa dai romanisti per ripartire. Forse gli si potrebbe rimproverare la troppa fretta nel calciare, ma la sua è una gara di grande qualità.

Verde 6.5: uno dei migliori nel primo tempo, conquista il rigore e porta i suoi al pareggio. Mette bolgia nella corsia avversaria senza sosta per 45 minuti. Si spegne un po’ dopo la ripresa per via di un primo tempo molto intenso.

Lombardi 6: recupera un bel po’ di palloni durante tutto il primo tempo e prova ad impostare il gioco dei suoi. Non soffre di fronte all’avversario ma si spegne un po’ nel finale. Dall’83′ Gagliano s.v.

Doratiotto 6.5: se si vede poco nel primo tempo, il secondo è tutt’altro. I suoi movimenti hanno più impatto, si crea degli spazi e prova anche il tiro. E’anche prezioso in fase di recupero.