Primavera 1, Sampdoria-Palermo: le pagelle dei blucerchiati

Hutvagner 6,5: ottima prestazione, come al solito, per il portiere ungherese che salva il risultato in più occasioni permettendo ai suoi di vincere. Miracoloso il suo intervento sul colpo di testa a botta sicura di Fradella a metà del secondo tempo.

Doda 6,5: bella prestazione quella offerta dal laterale albanese che, nonostante qualche evidente problema fisico, rimane stoicamente in campo. Bene in fase difensiva dove chiude molti degli attacchi rosanero e positivo anche in quella offensiva con ottime discese sulla fascia e altrettanto buoni passaggi per i compagni.

Campeol 7: ottima partita per il terzino classe 2000: non concede alcuno spazio al diretto avversario nella propria metà campo e si affaccia più volte in quella avversaria, mettendo in mezzo sempre palloni interessanti. Si rende inoltre autore dell’assist per la rete di Bahlouli con un bellissimo cross dalla sinistra.

Canovi 6: partita di alti e bassi quella del centrocampista classe 2001: buoni recuperi e contrasti vincenti alternati a palloni persi ingenuamente e passaggi semplici sbagliati. Alla fine sufficienza meritata per il numero 4.

Veips 6,5: buona partita giocata dal difensore lettone: ottime chiusure sui giocatori avversari e duelli aerei tutti vinncenti. Tanti palloni recuperati e anche buona qualità nei passaggi che danno il via alle ripartenze blucerchiate.

Regini 6: partita sufficiente per il fuoriquota: inizialmente sbaglia qualche passaggio o movimento di troppo, dimostrando la mancanza di minuti nelle gambe, ma, con il proseguire del match, cresce e mette in mostra la propria esperienza che aiuta i padroni di casa a mantenere il vantaggio fino alla fine.

Ejjaki 5,5: partita sottotono per il capitano blucerchiato: troppi palloni persi banalmente e tantissimi passaggi sbagliati. Nel secondo tempo cresce leggermente recuperando qualche pallone in più, ma senza riuscire ad arrivare alla sufficienza.

Soomets 5,5: leggere insufficienza per il centrocampista estone che perde qualche pallone di troppo e non è sempre preciso nel passaggio per il compagno. (87′ Benedetti Sv).

Stijepovic 6: partita sufficiente per l’attaccante montenegrino che non sempre è nel vivo del gioco blucerchiato, ma quando riesce ad avere il pallone tra i piedi semina il panico tra i difensori rosanero a suon di dirbbling. Non è sempre preciso in fase di finalizzazione, di passaggio o tiro che si tratti. (68′ Boutrif Sv).

Bahlouli 7,5: straordinaria partita quella giocata dall’attaccante algerino: è ovunque nel campo, lo trovi in difesa a recuperare il pallone e dopo qualche secondo in attacco a concludere l’azione. Mette in motra le sue doti di corsa nelle tantissime discese palla al piede nelle quali salta gli avversari come birilli. La ciliegina sulla torta di una partita pressochè perfetta è la rete decisiva per la vittoria blucerchiata con un preciso colpo di testa.

Yayi Mpie 6: prestazione sufficiente per l’attaccante belga: mette in mostra una buona corsa e riesce ad andare alla conclusione in più circostanze, anche se non sempre è preciso. Nel finale è bravo a mantenere il possesso tenendo pallone lontano dalla propria area di rigore. (87′ Sorensen Sv).