FOOTURE LAB – MONDOPRIMAVERA

Bentrovati lettori ed appassionati. Eccoci con un nuovo appuntamento di “Data Analysis”, la rubrica targata MondoPrimavera che mette ai raggi X giocatori e squadre del Campionato Primavera italiano. Dopo le precedenti puntate (QUI per gli altri link), torniamo con una nuova comparazione tra due giocatori del campionato, simili per caratteristiche, ruolo e posizione in campo.

Oggi puntiamo la lente d’ingrandimento sul confronto tra Dejan Kulusevski (Atalanta) e Ben Lhassine Kone (Torino), entrambi centrocampisti offensivi classe 2000. Per lo svedese 11 presenze, 4 gol e 3 assist finora con la casacca nerazzurra in questa stagione; 10 presenze, 3 gol e 2 assist per l’ivoriano in questa stagione con la maglia granata.

👇 ESTRATTO DEL REPORT FOOTURE LAB 👇

KULUSEVSKI ⚔ KONE

Focus su due centrocampisti offensivi tra i più promettenti della categoria Primavera 1:

  • Dejan Kulusevski, mancino classe 2000 di nazionalità svedese e di origini macedoni, è all’Atalanta dal luglio 2016, prelevato dalla società svedese IF Bromma. Perno di tutte le categorie giovanili svedesi, tra i talenti più in vista della squadra di Brambilla
  • Ben Lhassime Kone, anche lui mancino classe 2000 della Costa d’Avorio; arrivato in Italia nel dicembre 2015, viene prelevato nell’estate 2017 dagli Allievi della Vigor Perconti (con cui ha vinto lo scudetto di categoria), società dilettantistica del Lazio, da sempre uno dei migliori settori giovanili dilettantistici italiani; ha un contratto sino al 2020 con il Torino.

Prima della descrizione delle loro caratteristiche, riportate attraverso l’analisi Footure Lab di ogni gesto tecnico, bisogna subito fare una precisazione: l’Atalanta di Mister Brambilla adotta il 4-2-3-1 come modulo basico mentre Mister Coppitelli schiera il suo Torino con un 4-3-1-2.

Cosa vuol dire?

Il contesto collettivo influenza comunque il modo di esprimersi del calciatore ma di una cosa siamo certi: i due hanno caratteristiche ben diverse l’uno dall’altro, nonostante occupino (in linea generale) il ruolo del trequartista.

⚽ PLAYMAKING ⚽

Cominciano a delinearsi le prime differenze, che possono essere impercettibili, ma che dicono abbastanza sulle caratteristiche dei due mancini.

A livello puramente statistico balzano subito all’occhio i passaggi totali a partita effettuati dai due: Kone, in questo senso, trasmette la palla 5 volte di più rispetto al collega orobico. Numeri che indubbiamente sono influenzati dal contesto collettivo, rispetto alla tipologia e ai principi di gioco delle squadre.

Un’altra differenza sostanziale tra i due risiede sulla tipologia di passaggi (qui si cominciano a delineare le caratteristiche offensive di Kulusevski).

Entrambi prediligono la giocata corta al compagno vicino, ma analizzando Kulusevski ha una voce non comune per i trequartisti: una grande percentuale di sponde avvenute nella metà campo avversaria.

Vedremo come dallo svedese emergano caratteristiche spiccatamente offensive, più vicine ad un attaccante che ad un centrocampista offensivo come Kone. Quest’ultimo, oltre ad una maggiore partecipazione alla manovra, è sicuramente più funzionale per il gioco del Torino: anch’egli però predilige un gioco prevalentemente corto.

⚡CARATTERISTICHE OFFENSIVE⚡

Entrambi, nonostante la posizione ricoperta in campo, non sono degli specialisti dell’ultimo passaggio

Analizziamo, a livello offensivo:

  • Tipologia dei duelli offensivi
  • Come arrivano alla conclusione
  • Come perdono la palla

Nei duelli, predominano le caratteristiche offensive e la fisicità spiccata di Kulusevski (non che Kone ne sia sprovvisto, anzi): c’è però da aggiungere che i tentativi non sono così numerosi né da una parte né dall’altra (entrambi poco sopra la media di 1 tentativo a partita).

Dando uno sguardo ai numeri legati alle conclusioni (in porta e fuori porta) e comparando i due, rafforziamo la tesi secondo cui Kulusevski presenti caratteristiche da seconda punta.

La quasi totalità delle conclusioni dello svedese avviene da dentro l’area, con una minima parte fuori dall’area di rigore, a rafforzare la sua immagine da attaccante.

Kone all’opposto, tira in maniera maggior dalla media distanza e lunga distanza.

 

I due hanno modalità nettamente opposte di perdere palla: da un lato maggiormente ad una perdita dei duelli (Kulusevski), dall’altra dovuto ad un errore più sul lato tecnico, con dei passaggi negativi.

 

 

 

 

🛡 CARATTERISTICHE DIFENSIVE 🛡

La differenza nell’interpretazione del ruolo dei due si nota anche nei numeri difensivi: l’ivoriano ha una partecipazione difensiva (almeno nel rilevamento dei dati della sfera difensiva) nettamente maggiore rispetto al collega svedese.

I grafici rappresentano le attitudini generali dei due: Kulusevski presenta una spiccata fase offensiva mentre Kone riesce ad equilibrare nelle tre fasi, compresa quella difensiva, che analizziamo ora.

Come recuperano palla?

 

Differenza sostanziale tra i due: Kone recupera mediamente 5,75 palloni per partita, contro gli 0,4 di Kulusevski: indubbiamente numeri importanti, che certificano la differenza di caratteristiche e interpretazione del ruolo.

 

CONCLUSIONI

Dagli sportsdata emerge che lo svedese di origini macedoni è più attaccante che centrocampista: minor partecipazione allo sviluppo del gioco, movimenti offensivi prevalentemente incontro o tra le linee, ottima qualità nelle sponde offensive e conclusioni verso la porta che avvengono prevalentemente da dentro l’area.

L’ivoriano equilibra le tre fasi e indubbiamente è meno incisivo in quella offensiva rispetto al trequartista della Dea, emerge una figura più verso il centrocampista: ottimo apporto nella fase di non possesso e presenza nello sviluppo della manovra, tiri mediamente da una distanza maggiore (quasi mai negli ultimi 16 metri), meno tentativi di 1 vs 1 e un raggio di azione più ampio.

Concludiamo dicendo che il contesto collettivo della Dea, dove sono presenti maggiormente giochi di catena laterale rispetto alla squadra di Coppitelli, influenza anche i movimenti dentro la metà campo avversaria dei due trequartisti: da un lato movimenti e ricezioni prevalentemente in zona centrale (Kulusevski), dall’altra un raggio d’azione maggiore (Kone).

 

📋 PER RICHIEDERE IL REPORT COMPLETO,

📧  SCRIVI A INFO@FOOTURELAB.COM

❓ Sei un match/video analyst e vuoi dare spazio ai tuoi contenuti sulla nostra piattaforma?

👍 Accettiamo solo analisi relative a giocatori Under 21 e su partite di categorie dal Campionato Primavera in giù.

📧  Inviaci il tuo contributo a info@mondoprimavera.com