Inter-PSV Eindhoven, le pagelle dei nerazzurri: Colidio trascina, Adorante la sblocca

Dekic 6: partita di ordinaria amministrazione, gli olandesi non lo chiamano mai in causa.

Zappa 6: si propone spesso in avanti, fin dai primi minuti, ma cala alla distanza.

Nolan 6,5: solita leadership in mezzo alla difesa. Argina le iniziative (isolate) degli olandesi, specie quella di Timan nel secondo tempo.

Rizzo 6: ordinato, senza sbavature nelle rare chiusure che ha dovuto compiere.

Corrado s.v.: parte bene, ma poi è vittima di un infortunio muscolare che lo mette fuori dai giochi. (36′ Burgio 6: si spinge poco in avanti, ma fa il suo il difesa quando serve).

Pompetti 6: cerca poco la giocata in verticale, soprattutto per la qualità che ha nei piedi. Ma cresce di intensità e concentrazione quando serve.  (84′ Demirovic s.v.)

Roric 6,5: non eccelle in mezzo al campo, ma fa il suo solito lavoro sporco in mezzo al campo. E riesce a segnare nella seconda partita consecutiva nella sua Youth League.

Gavioli 7: ha il potere di crescere col passare dei minuti. Inesauribile, come dimostra in occasione dell’assist per il 3-0 di Colidio. (89′ Mulattieri s.v.)

Persyn 6,5: solita spinta sulla fascia destra, dove gioca da esterno di attacco nel 4-3-3. Cala un po’ nella ripresa, e vede nascere tutti i gol dalla corsia opposta.

Adorante 7: piazza il guizzo giusto al momento giusto, utile a sbloccare la gara. Pochi giri di orologio dopo sbaglia una palla-gol clamorosa, che avrebbe potuto pesare. (89′ Ntube s.v.)

Colidio 7,5: il migliore. Ha esperienza internazionale, e la fa sentire tutta. Trascina il gruppo nel primo tempo, chiude la partita nella ripresa col terzo gol. (84′ Merola s.v.)

Madonna 7: ha il merito di dare fiducia agli uomini su cui ha puntato dall’inizio, che saranno poi capaci di chiuderla. I cambi indirizzano poi la gara.