Youth League, Juventus-Valencia: formazioni ufficiali, cronaca e risultato

Andrà in scena al “Campo Ale&Ricky” la quinta giornata per quanto riguarda la fase a giorni della Youth League tra Juventus e Valencia. La formazione di mister Francesco Baldini è reduce in questo girone da due vittorie contro Valencia (0-1) e Young Boys (2-1), un pareggio (2-2) e una sconfitta (4-1) contro il Manchester United; i bianconeri si trovano dunque a quota 7 punti in classifica e un’eventuale vittoria contro gli spagnoli, assicurerebbe il matematico passaggio del turno alla Vecchia Signora. Situazione più complicata per gli iberici che si trovano all’ultimo posto con solo un pareggio conquistato contro lo Young Boys (3-3). Appuntamento da non perdere alle ore 16.00 con MondoPrimavera.com che vi racconterà live il match del “Campo Ale&Ricky”, con la diretta testuale di Juventus-Valencia seguita dalle pagelle dei protagonisti.

LA PARTITA

FISCHIO D’INIZIO!!! Si comincia, primo pallone gestito dai padroni di casa.

2′: Formazione ospite molto aggressiva in questo avvio; Juve che cerca di fare al partita.

3′: PETRELLI SI DIVORA IL VANTAGGIO! Errore clamoroso del centrale numero 4 spagnolo che perde la sfera sul pressing alto di Fagioli, il quale serve al centro Petrelli che tutto solo a botta sicura spara addosso all’estremo difensore Huesca. Corner per i bianconeri.

5′: Questa prima occasione per i padroni di casa sta a dimostrare la scarsa solidità della difesa spagnola; sicuramente un fattore che la vecchia Signora dovrà sfruttare.

7′: Bianconeri che continuano a fare girare il pallone con molta fluidità; Valencia in netta difficoltà in questo avvio. Fagioli conquista un calcio di punizione sulla trequarti offensiva; occasione da sfruttare.

9′: HUESCA DECISIVO! Sulla punizione precedente si incarica della conclusione Nicolussi Caviglia, che con una conclusione deviata dal compagno Capellini, mette in difficoltà l’estremo difensore spagnolo, il quale è molto attento a deviare in angolo.

12′: Cresce con il passare dei minuti anche la formazione iberica, che cerca di sfondare principalmente sulla corsia mancina grazie alle discese puntuali del giovane terzino Jesus Vazquez classe 2003.

15′: Splendida iniziativa di Gozzi che con una percussione centrale direttamente dalla difesa, viene atterrato al limite dell’area di rigore spagnola. Ottima occasione per la Juve: sulla punizione stessa, la conclusione di Nicolussi Caviglia è troppo debole e centrale, senza problemi la presa del numero 1 spagnolo.

18′: Fase di stallo del match: dopo una partenza molto aggressiva degli ospiti e l’occasione di Petrelli, il ritmo della gara è andato notevolmente calando.

20′: NICOLUSSI CAVIGLIA VICINO AL VANTAGGIO! Il numero 9 bianconero Petrelli serve con un pallone filtrante serve Nicolussi che calcia potente verso la porta, tiro deviato dalla difesa valenciana.

22′: GOL DELLA JUVENTUS!!! Autogol dell’estremo difensore Huesca all’esordio. Dopo la conclusione deviata di Petrelli, Nicolussi Caviglia è il più lesto di tutti ad arrivare sul pallone, ma la sua battuta viene respinta con un miracolo da Huesca. Ma nell’intervento il portiere spagnolo si porta il pallone all’interno della sua porta. Fortunata in questa occasione la Juventus.

26′: Juventus che ora è in totale controllo del match, Valencia che non riesce a trovare le giuste misure sia in fase offensiva che soprattutto in fase difensiva, dove i padroni di casa stanno facendo davvero paura.

29′: CLAMOROSA OCCASIONE OSPITE! Ricardo Campos semina il panico sulla corsia mancina, mette un cross teso al centro sul quale non vi è nessun giocatore spagnolo, ma solo Gozzi che allontana rapidamente la minaccia.

32′: ALTRA CHANCE PER ESCOBAR! Sul calcio piazzato fa da sponda Pascu, il quale pesca sul secondo palo tutto solo il centravanti spagnolo Escobar, che si coordina per la girata,  ma spara alto da posizione molto favorevole.

35′: Si è decisamente capovolto il canovaccio tattico del match: Juve che non riesce più ad attaccare e subisce le continue iniziative offensive degli spagnoli, i quali sono già andati vicino al pari in un paio di occasioni.

38′: Petrelli spizzica il pallone sulla corsa di Pablo Moreno, il quale si invola a tu per tu con il portiere, ma vien e puntualmente recuperato in velocità da uno straordinario intervento difensivo di Jesus Vazquez.

41′: GOL DELLA JUVENTUS!!! Ha raddoppiato per la Juve il numero 11 Manolo Portanova. Sul rinvio rinvio errato di Huesca, Nicolussi riceve il pallone al limite dell’area e con un colpo di tacco no-look serve sulla crosa l’inserimento del centrocampista ex Lazio. Per Portanova è un gioco da ragazzi battere il portiere spagnolo e portare sul 2-0 i suoi.

44′: FAGIOLI AD UN PASSO DAL TRIS! Sventagliata millimetrica di Makoun che pesca sull’out di sinistra Fagioli che rientra sul destro e scaglia un destro a giro che fa la barba al palo. Juventus vicinissima al tris  prima dell’intervallo.

FINE PRIMO TEMPO!!! Finisce qui la prima frazione di gara fra Juventus e Valencia sul punteggio di 2-0 grazie all’autogol di Huesca e alla rete nel finale di primo tempo di Manolo Portanova. Doppio vantaggio strameritato per i bianconeri che sin dal primo minuto hanno cercato di imporre il proprio gioco; Valencia che è cresciuto verso la metà del primo tempo, con due grandi occasioni con Campos ed Escobar. Tra 15 minuti pronti per il secondo tempo.

INIZIO SECONDO TEMPO! Si riparte per gli ultimi 45 minuti.

46′: Subito tre cambi per la formazione spagnola per cercare di ribaltare le sorti del match.

48′: Valencia che come è normale che sia deve prendere l’iniziativa in questo avvio di secondo tempo se vuole provare a riagganciare i padroni di casa. Juventus che attende momentaneamente sotto la linea del pallone e cerca quando può di ripartire in contropiede.

52′: Fase di gara molto confusa con molte interruzioni sia da una parte che dall’altra. Nulla da sottolineare a livello di occasioni in questo avvio di ripresa.

55′: Spagnoli che si fanno vedere dalle parti di Loria: iniziativa personale di Jesus Vazquez che salta il suo diretto avversario e si sposta la sfera sul destro (non il suo piede) e calcia largo non di molto alla sinistra dell’estremo difensore bianconero.

58′: TRAVERSA DI ESQUERDO! Calcio di punizione calciato divinamente dal numero 10 spagnolo, che supera la barriera ma torva l’opposizione del legno che nega il 2-1 agli ospiti. Ancora fortunata la Juve in questo frangente.

62′: Altra occasione per la formazione ospite: sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite dell’area, va alla conclusione il neo-entrato Fran Perez, il quale però colpisce la sfera con il corpo all’indietro, spedendo altissimo spora la porta difesa da Loria.

66′: Attimi di indecisione fra Loria e Anzolin: sulla palla lunga in profondità, tra i due sbuca il numero 15 Fran Perez che non riesce a controllare ottimamente la sfera; si sarebbe trovato a tu per tu con Loria.

69′: La Juve non riesce più ad uscire dalla propria metacampo: momento di massimo sforzo per il Valencia che sta cercando in ogni modo di accorciare il risultato, ma risulta essere troppo impreciso negli ultimi metri e nell’ultimo passaggio.

72′: Nel frattempo gioco fermo al Campo Ale&Ricky per un intervento molto duro di Kappes ai danni dell’autore del momentaneo 2-0, Manolo Portanova. vedremo se riuscirà a continuare la sua, fino adesso, ottima gara. Cartellino giallo per il numero 8 spagnolo.

75′: OCCASIONE PER LAPENA! Il neo-entrato Lapena riceve palla da fran Perez, apre il piattone sinistro e cerca il secondo palo, palla che esce fuori di pochissimo alla destra dell’estremo difensore juventino.

77′: Intervento molto sospetto di Portanova in area di rigore bianconera: sul piazzato spagnolo, il centrocampista ex Lazio colpisce la palla prima con la testa poi con il braccio, il direttore di gara croato lascia correre, fra le mille proteste dei giocatori del Valencia.

81′: Ultimi dieci minuti di sofferenza per i bianconeri, che sono letteralmente ad un passo dalla qualificazione al secondo posto.

83′: PORTANOVA SI DIVORA IL 3-0! Imbucata geniale di Petrelli per l’ennesimo inserimento di Portanova, che tutto solo davanti a Huesca sbaglia clamorosamente non riuscendo neanche ad inquadrare la porta. Errore non da lui questo, che avrebbe potuto definitivamente chiudere i giochi.

86′: Ottima sterzata da parte di Petrelli che guadagna un calcio di punizione nella trequarti offensiva molto importante: passano i minuti sul cronometro.

89′: La Juventus sta legittimando il vantaggio e ora sta solamente cercando di mantenere il possesso palla per questi ultimi minuti di gara. Segnalati dall’arbitro croato Pejin 3 minuti di recupero.

90’+3: GOL DELLA JUVENTUS!!! Azione perfetta di contropiede gestita da Petrelli che serve al centro dell’area Nicolussi Caviglia, il quale deve solo appoggiare in rete la sfera a porta ormai sguarnita. Juve che chiude definitivamente l’incontro.

FISCHIO FINALE!!! Finisce qui il quinto match della fase a gironi tra Juventus e Valencia con il punteggio finale di 3-0 grazie all’auotgol di Huesca e alle reti di Portanova e Nicolussi Caviglia. Juventus che ora ha matematicamente passato il turno con una giornata di anticipo. Ottima prova quella dei ragazzi di mister Francesco Baldini, che hanno sputo soffrire nel secondo tempo e sono riusciti a colpire in contropiede.

IL TABELLINO DI JUVENTUS-VALENCIA

Marcatori: 21′ aut. Huesca (J), 41′ Portanova (J), 90’+3 Nicolussi Caviglia (J)

Juventus: Loria, Meneghini (dal 62′ Francofonte), Capellini, Gozzi Iweru, Anzolin, Makoun, Portanova (dal 83′ Penner), Nicolussi, Petrelli, Moreno (dal 72′ Frederiksen), Fagioli (dal 83′ Pinelli). A disposizione: Siano, Serrao, Morrone. All.: Francesco Baldini.

Valencia: Huesca, Pascu, Gutierrez (dal 46′ Badal), Pardo (dal 78′ Carlos Perez), Jesus Vazquez, Cappes, Guillamòn, Esquerdo, Jimenez (dal 46′ Garre), Escobar (dal 66′ Lapena), Campos (dal 46′ Fran Perez). A disposizione: Guillermo Tarazona, Aguilar. All.: Miguel Ángel Mista.

Arbitro: Tihomir Pejin (CRO)

Ammoniti: 43′ Gutierrez (V), 55′ Capellini (J), 71′ Kappes (V)