Youth League, Juventus-Manchester United: formazioni ufficiali e risultato LIVE

Reduce dalle fatiche di campionato (sconfitta casalinga contro il Palermo sabato scorso), la formazione Primavera della Juventus ospita il Manchester United nella 4^ giornata della Youth League, Girone H. I bianconeri occupano attualmente il secondo posto e proveranno ad archiviare la pratica qualificazione, un compito sicuramente non facile visto che oggi di fronte ci saranno i ‘Red Devils’, capolisti del raggruppamento ed a punteggio pieno dopo tre giornate. La formazione di Francesco Baldini proverà a fare bottino pieno anche per riscattare la sconfitta esterna di due settimane fa, subita per 4-1 in terra inglese. Appuntamento, dunque, alle ore 16.00 presso il Campo “Ale&Ricky” di Vinovo, con MondoPrimavera.com a tenervi aggiornati minuto per minuto con le emozioni del match. A seguire, le pagelle della Juventus.

LA PARTITA – (dal nostro inviato a Vinovo Marco Baridon) 

FISCHIO D’INIZIO! Cominciata la sfida tra Juventus e Manchester United.

3′: avvio equilibrato di partita. Squadre composte, ordinate: due difese attente, in grado di concedere pochi spazi agli avversari. La Juventus prova a farsi vedere in avanti con i movimenti spalle alla porta di Petrelli; il Manchester United risponde con un assiduo possesso palla e una costante ricerca della velocità sugli esterni.

6′: azione perfettamente orchestrata da parte della formazione bianconera. Morrone disegna una verticalizzazione millimetrica a pescare il movimento in profondità di Petrelli. Il numero nove, però, alza il ‘gambone’ ma non riesce ad arpionare la sventagliata del compagno.

7′: sull’immediato ribaltamento di fronte, lo United crea i primi grattacapi alla retroguardia juventina. Greenwood si presenta a tu per tu con Loria ma allunga troppo il passo, finendo per smorzare troppo la conclusione. Bravo e attento il numero uno di casa, che in uscita si oppone tempestivamente al tocco avversario.

11′: sale in cattedra, in questa fase, la Juventus. Pallino di gioco in mano per la squadra di Francesco Baldini, alla ricerca di qualche pertugio per scardinare la difesa ospite e molto attenta a mantenere un costante fraseggio del pallone. Manca, per il momento, un po’ di verve e di imprevedibilità nella metà campo avversaria.

15′: Morrone fa ripartire l’offensiva della Juventus. Sponda di testa di Anzolin per l’accorrente Nicolussi Caviglia, bravo a controllare in corsa e far avanzare la trama offensiva: tocco impreciso, però, quello del fantasista aostano, che calibra male la misura del passaggio per Petrelli.

18′: pericolo sventato per la Juve! Pereira Serrao svirgola in mezzo al campo, dando il via al contropiede avversario. Con il baricentro bianconero riversato in avanti, Greenwood ha ampie libertà per innescare il movimento a destra di Traore. Il numero 14 dei Red Devils va sul fondo, cerca di restituire il favore al compagno ma Serrao rientra, e rimedia alla sbavatura precedente.

19′: rigore per la Juventus! Anzolin va sul fondo, rientra sul destro ma viene atterrato da Tanner. Per il direttore di gara non ci sono dubbi nell’indicare il dischetto!

20′: GOL DELLA JUVENTUS! Dagli undici metri si presenta Petrelli, che posiziona il mirino nell’angolino e spiazza Kovar con una perfetta esecuzione.

23′: Morrone ferma irregolarmente l’avanzata dello United targata Barlow, causando una punizione da posizione velenosa per gli ospiti e ricevendo la prima ammonizione della partita. Si incarica della battuta Angel Gomes, che prende la rincorsa ma centra in pieno il muro bianconero in barriera.

28′: azione insistita della compagine inglese, con il duetto tra Barlow e Gomes a danzare pericolosamente davanti all’area di rigore della Juventus. Filtrante nel cuore dell’area per Chong che tenta di restituire il pallone al compagno con una finezza di tacco, gettando all’aria, però, l’opportunità.

31′: Pereira Serrao aggancia Williams prima che il terzo inglese entri in area di rigore: calcio di punizione dal limite per il Manchester United.

32′: brivido per la Juventus! Gomes questa volta aggiusta la mira, disegnando una parabola da applausi che scavalca la barriera ma si spegne di pochissimo a lato. Loria, comunque, sulla traiettoria del pallone.

36′: la Juve torna a farsi vedere in area avversaria, con un’azione corale degna di nota. Portanova rifinisce con uno splendido colpo di tacco, Petrelli allarga per Francofonte che imbuca immediatamente per Portanova. Il centrocampista ex Lazio manca di pochissimo l’aggancio del pallone.

39′: Nicolussi Caviglia vicino al gol da cineteca! Il numero 14 bianconero, dal cerchio di centrocampo, vede Kovar fuori dai pali, non pensandoci due volte e tentando la conclusione da posizione siderale. Palla che si spegne non lontano dallo specchio della porta dello United.

42′: da una parte all’altra, perché la sfida vive di emozioni improvvise e di ribaltamenti di fronte. Gozzi sventa due nitide chance per lo United immolandosi in scivolata. L’azione riparte, e Portanova si mette in proprio liberando un destro secco dal limite: palla controllata comodamente da Kovar.

44′: punizione in zona invitante per il Manchester, propiziata da un fallo ingenuo di Pereira Serrao ai danni di Greenwood. Sempre Gomes sul punto di battuta, ma è Elia Petrelli a respingere il tiro in barriera.

FINE PRIMO TEMPO! Terminano qui i primi 45′ tra Juventus e Manchester United. Decide, fino a questo momento, il gol su calcio di rigore di Elia Petrelli: perfetto dal dischetto il numero nove bianconero nel realizzare una rete preziosissima in termini di qualificazione. Tutto aperto, comunque, in vista della ripresa.

 

INIZIA LA RIPRESA! Squadre nuovamente in campo per i secondi 45′.

46′: nessun cambio operato dai due allenatori, che scelgono di dare continuità ai 22 interpreti della prima frazione.

51′: gol annullato al Manchester United! Serpentina di Lee O’Connor, che parte dalla propria metà campo e avanza indisturbato verso l’area di rigore bianconera. Tocco d’esterno delizioso a liberare il movimento di Greenwood che trafigge Loria con uno splendido diagonale. Tutto fermo però: l’assistente alza la bandierina e il direttore di gara annulla tutto per fuorigioco.

53′: Juventus pericolosa in avanti! Cross insidioso dalla destra di Francofonte, con il pallone che attraversa tutto lo specchio della porta senza che nessun bianconero riesca ad intervenire. Anzolin riesce comunque ad entrare in possesso del pallone sul secondo palo, scaricando a rimorchio per Petrelli: destro a giro del numero nove amministrato centralmente da Kovar.

55′: lo United adesso inizia a farsi veramente pericoloso! Ancora Greenwood, il più attivo in questo avvio di ripresa, ad inventare: traversone basso e teso sul secondo palo a premiare l’inserimento dalle retrovie di Chong. Pallone leggermente lungo, che il numero undici non riesce a convertire in gol.

57′: neanche a dirlo, Greenwood semina ancora il panico a sinistra. Va sul fondo, crossa alle spalle della difesa con Tanner che incredibilmente spedisce alto da pochi passi. Lo United sta trovando le contromisure, mettendo in seria difficoltà la difesa bianconera in questo avvio di ripresa.

59′: GOL DEL MANCHESTER! Lo United rientra meritatamente in partita, in maniera però rocambolesca. Sprint di Barlow a destra, cross arretrato per Chong la cui battuta di prima intenzione viene deviata da Pereira Serrao. Deviazione decisiva quella del centrale portoghese, che manda fuori causa Loria.

62′: primo cambio per la Juventus. Baldini getta nella mischia Fagioli, che prende il posto di Francofonte.

63′: GOL DELLA JUVENTUS! I bianconeri si riportano immediatamente in vantaggio con la firma di Portanova. Servito da una grande invenzione di Petrelli, il centrocampista classe 2000 dimostra calma e sangue freddo a tu per tu con Kovar, facendo passare il pallone sotto le gambe al portiere dello United e sigillando il 2-1 Juve.

65′: calcio di rigore per il Manchester United! Fallo di Capellini ai danni di Greenwood.

66′: doppio cambio per la Juventus, con l’ingresso di Di Francesco e Makoun per Monzialo e Morrone.

67′: GOL DEL MANCHESTER! Dura poco il 2-1 bianconero: dal dischetto, infatti, lo United ristabilisce subito la parità. Perfetta esecuzione di Barlow, che spiazza Loria e agguanta ancora una volta la Juventus.

73′: risultato in bilico e tutto può ancora succedere quando manca poco più di un quarto d’ora più recupero al termine della gara. Il Manchester United, raggiunto il pareggio, continua ad attaccare alla ricerca del gol vittoria. Sulle ali dell’entusiasmo, Barlow cerca di ripetersi dopo il 2-2, pennellando un delizioso destro a giro che sibila a fil di palo.

77′: Petrelli stava per coronare una partita perfetta! Destro potente dell’attaccante ex Cesena che non inquadra di pochissimo il bersaglio.

79′: doppio cambio per la Juventus. Esordio per Boloca, che prende il posto di Capellini e dentro anche Moreno al posto di Portanova.

81′: calcio di punizione in casa bianconera affidato al piede educato di Nicolussi Caviglia. Traiettoria morbida, sul palo più lontano, sulla quale Gozzi non arriva di un soffio.

84′: gli animi si surriscaldano in questo finale di partita. Pochi i minuti che ci separano dal fischio finale, e nessuna delle due squadre è intenzionata a cedere. Makoun e Traore si punzecchiano sugli sviluppi di una rimessa laterale, e il pubblico incita la Juventus a portare a casa il risultato.

86′: primo lampo della partita per Nicolò Fagioli. Entrato in campo al 62′, il numero dieci non è riuscito a ritagliarsi uno spazio da protagonista. Difficile incidere a partita in corso, contro uno United così ben consolidato. Conclusione dalla distanza che non crea alcun grattacapo a Kovar.

90′: United in proiezione offensiva. Greenwood dialoga con Gomes, il numero dieci cerca di liberarsi dalla morsa avversaria al limite dell’area, non riuscendo a trovare varchi per sfondare. Libera senza fronzoli la retroguardia di mister Baldini. 3′ di recupero.

FISCHIO FINALE! Termina qui la super-sfida di Vinovo tra Juventus e Manchester United. Dopo aver chiuso in vantaggio la prima frazione di gioco con il gol di Petrelli, i bianconeri sono stati rimontati con l’autorete sfortunata di Pereira Serrao. Portanova ha riportato in vantaggio la Vecchia Signora, prima che Barlow pareggiasse nuovamente i conti dal dischetto. Un buon pareggio per i bianconeri, che restano a -3 dalla vetta e cercheranno di ipotecare la qualificazione nelle prossime due sfide con Valencia e Young Boys.

IL TABELLINO DI JUVENTUS-MANCHESTER UNITED PRIMAVERA

Marcatori: 20′ rig. Petrelli (J), 59′ aut. Pereira Serrao (M), 63′ Portanova (J), 67′ rig. Barlow (M).

Juventus: Loria; Capellini (79′ Boloca), Pereira Serrao, Gozzi Iweru, Anzolin; Nicolussi Caviglia, Morrone (66′ Makoun), Francofonte (62′ Fagioli); Portanova (79′ Moreno), Petrelli, Monzialo (66′ Di Francesco). A disposizione: Siano, Meneghini. Allenatore: Francesco Baldini.

Manchester United: Kovar; O’Connor L., Ercolani, Williams, Tanner; Bughail-Mellor, Barlow, Traore, Greenwood; Gomes, Chong. A disposizione: Fojtíček, Levitt, Mcghee, Puigmal, Ramazani, Galbraith, Baars. Allenatore: Nicky Butt.

Arbitro: Sig. Halil Umut Meler (Turchia).

Ammoniti: 23′ Morrone (J).