Al-Tumi 6 Non viene chiamato in causa prima degli ultimi 20 minuti, in cui nega la gioia del gol a Petrelli in un paio di occasioni. Partita piuttosto facile per lui quest’oggi: una sufficienza quasi d’ufficio.

Rizzo 7,5 È lui la marcia in più di questo Palermo oggi: una serie di sgroppate micidiali sull’out di destra che colgono impreparato Bandeira e che portano al vantaggio rosanero dopo pochissimi minuti. Uomo-ovunque, è sempre al centro della manovra, e con il suo dribbling è sempre pericoloso quando arriva all’altezza della trequarti.

Fradella 6,5 Buona prestazione da parte del centrale rosanero, che riesce a limitare Markovic e compagni nel migliore dei modi. Interventi puliti, chiusure magistrali e una grande concentrazione dall’inizio alla fine della partita.

Petrucci 6,5 Ottima anche la sua prova. È evidente come l’intesa con il compagno di reparto sia una delle tante qualità di questo Palermo: la Juventus fatica a trovare il modo di fare male. Pochi sono i rischi, poche le occasioni in cui deve correre ai ripari.

Sicuro 6 Partita di contenimento la sua, con un Frederiksen particolarmente attivo da quella parte che cerca di fare male. Non si affaccia molto spesso in avanti, anche perchè non ne ha bisogno: un super Lucera davanti a lui mette in seria difficoltà la retroguardia bianconera.

Ruggiero 6 Non ha necessità di strafare oggi in mezzo al campo: recupera un paio di buoni palloni e subisce un paio di falli tattici, dando il giusto contributo in mediana alla propria formazione. Sufficienza meritata.

Santoro 7 L’esperienza di chi ha già disputato un campionato Primavera si fa sentire e serve a fare la differenza: innumerevoli i palloni riconquistati e i passaggi eseguiti. Insieme a Rizzo è il motore di questo Palermo, di cui regge le redini dal centro del campo.

De Marino 6,5 Funziona bene l’intesa con Santoro che gli permette di rendersi partecipe in più di un’occasione della manovra rosanero. Svolge bene il suo ruolo di collante tra la difesa e l’attacco, permettendo alla squadra di gestire molto bene il possesso della palla.

Lucera 6,5 Partenza sprint per lui quest’oggi, che dopo appena quattro minuti porta clamorosamente in vantaggio i suoi, trafiggendo Loria dopo aver raccolto un bel cross basso. Galvanizzato dal gol continua a spingere e a mettere pressione a Meneghini, rendendosi pericoloso in diverse altre occasioni.

Cannavò 6 Prestazione controversa per lui: se da un lato permette alla squadra di salire, tenendo bene il possesso dinnanzi ai difensori avversari, dall’altra si rende protagonista in un paio di occasioni di errori grossolani, che avrebbero potuto chiudere definitivamente la partita.

Mendola 6,5 È lui che chiude virtualmente i conti, andando a segnare il secondo gol sull’ennesima disattenzione della difesa avversaria. Spinge molto sulla fascia, creando diversi grattacapi a Bandeira (complice anche il supporto di Rizzo) e costringendo Loria a compiere degli ottimi interventi per salvare il risutlato.