Primavera Tim Cup, Sampdoria-SPAL: le pagelle dei blucerchiati

Raspa 5: sulla sua valutazione pesa il clamoroso errore che permette alla SPAL di passare in vantaggio: tiro dalla distanza di Uzela, apparentemento innocuo, sul quale il numero 1 blucerchiato si lascia scappare il pallone che termina lentamente in rete. L’episodio condizionerà l’intera gara del portiere che non appare mai sicuro.

Doda 5,5: in fase difensiva non sempre riesce a fermare gli attacchi degli estensi, prova a farsi vedere in quella offensiva, soprattutto nel secondo tempo, ma con scarsi risultati.

Campeol 5,5: partita simile a quella del compagno di reparto: fase difensiva non sufficiente e in quella offensiva fa quel che può, ma si vede che non è la sua zona di competenza. (78′ Giordano Sv).

Peeters 6: sufficienza per il centrocampista belga che in mezzo al campo riesce a destreggiarsi bene utilizzando soprattutto il proprio fisico. Buoni anche i suoi passaggi in fase di impostazione. (78′ Perrone Sv).

Veips 6: l’unico a salvarsi della retroguardia blucerchiata: nei duelli aerei non ha rivali, meno bene nei contrasti palla a terra o nelle sfide in velocità, ma comunque sufficienza meritata per il lettone.

Sorensen 5,5: grandi difficioltà per il difensore danese nel tenere a bada gli attacchi degli ospiti. Si fa saltare spesso in velocità dagli avversari senza opporre troppa resistenza.

Nobrega 5,5: leggera insufficienza per il centrocampista portoghese che ci mette tanto impegno, ma non sempre prende la giusta decisione o mette la corretta precisione nei passaggi. (60′ Benedetti Sv).

Soomets 4,5: partita disastrosa per il centrocampista estone: commette due falli da cartellino giallo nel giro di 30 minuti lasciando così i suoi in 10 e compromettendo definitivamente la partita.

Cabral 5,5: leggera insufficienza anche per il classe 2000 che ci prova con qualche conclusione, soprattutto dalla distanza, ma pecca di precisione e di cattiveria per segnare. (60′ Prelec Sv).

Amado 5,5: la sua partita dura poco più di mezz’ora a causa dell’espulsione di Soomets che costringe Pavan a correre ai ripari, ma in questo poco tempo non ha comunque brillato, perdendo numerosi palloni. (36′ Canovi 5,5: entra in una situazione disperata: sotto di un uomo e di un gol e di certo non riesce a fare più di tanto per sovvertirla, sbagliando qualche passaggio e facendosi sottrarre il pallone dai piedi in più di una circostanza).

Yayi Mpie 6: l’attaccante belga è uno dei pochi a salvarsi: mostra qualche bel guizzo palla al piede e ci prova con qualche tiro, non sempre preciso.