Primavera Tim Cup, Empoli-Pescara: le pagelle degli azzurri

LEGGI ANCHE LA CRONACA DI EMPOLI-PESCARA E LE PAGELLE DEGLI ABRUZZESI

Saro 5: il portiere azzurro macchia la sua gara con l’uscita incerta in occasione del sorpasso ospite, facendosi anticipare da Sarr che lancia il Pescara verso il secondo turno.

Lattanzi 5,5: il terzino prova a mettersi in mostra sulla fascia di competenza, ma il suo apporto in fase è troppo spesso impreciso.

Donati 5: partita difficile per il centrale di destra, che soffre la fisicità di Sarr e le iniziative di Palladini.

Becagli 5,5: il capitano prova a metterci una pezza, ma finisce anche lui per cadere sotto i colpi del Pescara.

Gianneschi 6: il mancino azzurro si salva con una prestazione volenterosa, impreziosita dal gran salvataggio sulla linea che rimanda la fuga abruzzese.

Asllani 5: il classe 2002 si fa prendere dall’emozione al suo esordio in Primavera. La mediana del Pescara gli toglie spazio e idee, in un primo tempo con molte ombre e poche luci. (46′ Viligiardi 5,5: dentro per dare più sostanza al centrocampo, non riesce a riordinare le idee azzurre).

Apolloni 6: non sempre preciso, a volte testardo, ma comunque battagliero e presente nelle poche situazioni pericolose create dall’Empoli. Suo il gol del momentaneo vantaggio, così come un altro paio di giocate degne di nota.

Zelenkovs 5,5: il lettone ha il merito di disegnare la punizione del vantaggio, ma per il resto si perde con qualche svolazzo di troppo in una mediana alla disperata ricerca della quantità. (77′ Seriani s.v.).

Balde s.v.: un paio di sgommate promettenti in avvio, prima di doversi fermare per un problema fisico. Troppo poco per poterlo giudicare. (24′ Perretta 5,5: entra nel momento peggiore dell’Empoli, che pronti via passa da lepre a inseguitore. Cresce alla distanza, non abbastanza per raggiungere la sufficienza).

Montaperto 5,5: il mancino in avvio che si stampa sulla traversa lascia presagire una mattinata di buone cose. Peccato però che rimanga un sussulto isolato, in una prova per il resto incolore. (59′ Said 5,5: prova a mettere un pò di scompiglio sulla destra. Disordinato, ma quantomeno non difetta in propositività).

Bertolini 5: poco meno di un’ora alla ricerca di palloni di giocabili. Non sfrutta nel migliore dei modi la chance concessagli da mister Zauli. (59′ Matteoni 5: dentro per provare a smuovere le acque nell’ultima mezz’ora, rimane praticamente impalpabile).