[LIVE] Primavera Tim Cup, Empoli-Pescara: formazioni e cronaca

SEGUI LA DIRETTA GOL DELLA PRIMAVERA TIM CUP!

Settimana piena per la massima categoria del calcio giovanile italiano, in un ricchissimo mercoledì che fin dalla mattina terrà compagnia agli appassionati con il 1° turno della Primavera Tim Cup 2018-19. EmpoliPescara è uno dei match in programma tra le gare ad eliminazione diretta che segnano l’esordio stagionale della Coppa Italia di categoria: toscani e abruzzesi sono entrambi reduci da un k.o. nell’ultimo weekend di campionato, e cercheranno il pass per il secondo turno per lanciare le rispettive stagioni. Mondoprimavera vi racconterà live le emozioni del match, con la diretta testuale seguita dalle pagelle delle due squadre.

LA PARTITA

FISCHIO D’INIZIO – Comincia Empoli-Pescara, primo turno della Primavera Tim Cup 2018-19.

3′: Balde apre il gas e vola sulla sinistra, bruciando due avversari prima di prendere il fondo e mettere al centro. Marafini chiude sul primo palo e libera in angolo.

4′: Pescara vicinissimo al vantaggio. Difesa azzurra che si fa prendere d’infilata, Muniz supera Saro con un pallonetto che sembra vincente prima del miracoloso intervento di Gianneschi, che in acrobazia salva un gol praticamente fatto sulla linea.

7′: traversa dell’Empoli! Davvero un bell’avvio di gara a Monteboro, coi padroni di casa che flirtano col gol del vantaggio: zingarata di Balde che appoggia per Montaperto, mancino secco del numero 10 e palla che si stampa sulla traversa a Scuccimarra battuto.

12′: azione personale di Balde, che rientra sul destro cercando il primo palo. Conclusione strozzata, palla ampiamente a lato.

Un quarto d’ora di gioco, ritmi più bassi rispetto a quelli frenetici dell’avvio di gara. L’Empoli prova a sfruttare il vento trasversale che soffia a suo favore per mettere sotto pressione il Pescara.

21′: GOL DELL’EMPOLI. Dopo una fase con poche emozioni, i padroni di casa trovano il colpo che sblocca l’equilibrio. Punizione dalla trequarti di Zelenkovs, alle spalle della difesa sbuca Apolloni che controlla nel cuore dell’area e fa secco Scuccimarra, portando in vantaggio i suoi.

23′: risposta immediata del Pescara, che va vicino a pareggiare immediatamente i conti. Palla messa dentro per la testa di Muniz, che fa la torre per Sarr: il centravanti colpisce in acrobazia dal limite dell’area piccola, Becagli si oppone con la schiena e salva una situazione molto pericolosa.

24′: primo cambio del match, in casa Empoli. Mister Zauli sostituisce Balde con Perretta, che si sistema in mediana alzando Apolloni nel tridente offensivo.

27′: GOL DEL PESCARA. Gli abruzzesi trovano subito il gol del pari, con una imbucata centrale che taglia in due la difesa di casa. Invenzione di Palladini, che si inventa l’assist per il taglio di Muniz, glaciale a tu per tu con Saro che può solo sfiorare il pallone.

29′: GOL DEL PESCARA. Uno-due mortifero degli ospiti, che in due minuti sorpassano e si portano al comando delle operazioni. Muniz stavolta si traveste da uomo assist, mettendo al centro per Sarr che anticipa l’uscita incerta di Saro, rendendo vano il tentativo di salvataggio di un difensore di casa.

32′: cambio obbligato per il Pescara, che sostituisce un Muniz fin qui mattatore ma che deve arrendersi per un problema fisico. Al suo posto dentro Afri.

33′: l’Empoli prova a scuotersi dallo psicodramma che l’ha colpito dopo il sorpasso ospite. Gran giocata di Apolloni sulla sinistra, palla invitante messa al centro ma nessun azzurro è pronto alla deviazione verso la porta.

39′: Empoli in proiezione offensiva con una giocata apparentemente innocua di Bertolini, sul cui tiro-cross Scuccimarra interviene con qualche affanno toccando in corner.

Sulla battuta dalla bandierina il Pescara riconquista palla ed è pericolosissimo in contropiede: Martella pennella per Palladini, che controlla di petto e fa partire un bel tiro a volo che finisce la sua corsa fuori di un soffio sul secondo palo.

42′: mancino dai venti metri di Zelenkovs, palla alta sopra la traversa.

45′: due minuti di recupero accordati dal direttore di gara.

46′: primo giallo del match, ammonito Zugaro.

INTERVALLO – Finiscono qua i primi 45′ di Empoli-Pescara: ospiti avanti in rimonta, padroni di casa che hanno accusato il fulmineo uno-due abruzzese.

VIA ALLA RIPRESA – Comincia il secondo tempo di Empoli-Pescara. Un cambio per gli azzurri: fuori Asllani, dentro Viligiardi.

47′: prova a partire forte l’Empoli, con una buona manovra che libera Perretta al tiro nel cuore dell’area. La conclusione del numero 13 è però fuori misura, e l’azione sfuma.

Poco da segnalare nei primi dieci minuti del secondo tempo. L’Empoli prova a costruire qualcosa ma appare poco lucido, il Pescara controlla ed è in agguato, pronto a affondare il colpo in contropiede.

59′: doppio cambio per l’Empoli. Fuori Montaperto e Bertolini, dentro Said e Matteoni.

63′: si torna a commentare un’azione offensiva degna di nota, costruita dall’Empoli sugli sviluppi di un corner calciato da Perretta. Apolloni stacca di testa in mezzo all’area, ma non riesce a girare verso la porta.

68′: doppio cambio per il Pescara. Escono Palladini e Tringali per Faggioli e Mercado.

Mezz’ora di una ripresa ad andamento più che mai lento: nessuna azione degna di nota, calma piatta e Pescara che vede aumentare le chance di passaggio del turno.

77′: quarta sostituzione per l’Empoli, che inserisce Seriani al posto di Zelenkovs.

78′: contropiede empolese spinto dalla corsa di Said, che pasticcia col pallone ma riesce a mettere un bel cross per l’inserimento di Apolloni. Colpo di testa centrale, Scuccimarra blocca senza problemi.

Ultime battute del match: Empoli che però non pare avere le risorse fisiche e mentali per andare a caccia del pari, mentre il Pescara prova ad addormentare ulteriormente una partita tutt’altro che vivace in questa ripresa.

89′: quarto cambio per il Pescara, che sostituisce Sarr con Borrelli.

90′: il direttore di gara concede cinque minuti di recupero.

93′: ultimi tentativi dell’Empoli, che prova a innescare le punte con una punizione a rientrare di Seriani. Scuccimarra esce con coraggio, respingendo la minaccia coi pugni.

95′: buona occasione per l’Empoli, che sugli sviluppi di una rimessa laterale permette a Becagli di battere a rete di testa da buona posizione. Conclusione che però resta centrale, tutto facile per Scuccimarra.

FISCHIO FINALE – Termina qua Empoli-Pescara, primo turno della Primavera Tim Cup 2018-19. Sono gli abruzzesi a staccare il pass per il turno successivo, grazie all’uno-due col quale gli ospiti sono riusciti prima a pareggiare e poi a mettere la freccia nel primo tempo, prima di addormentare la partita nella ripresa. Mastica amaro l’Empoli, che dopo i due k.o. in campionato è ancora alla ricerca della prima gioia stagionale.

(Ricarica la pagina per aggiornare la diretta).

IL TABELLINO DI EMPOLI-PESCARA

Marcatori: 21′ Apolloni (E), 27′ Muniz (P), 29′ Sarr (P)

Empoli: Saro; Lattanzi, Donati, Becagli, Gianneschi; Asllani (46′ Viligiardi), Apolloni, Zelenkovs (77′ Seriani); Balde (24′ Perretta), Montaperto (59′ Said), Bertolini (59′ Matteoni). A disp.: De Carlo, Canestrelli, Matteucci, Milani, Pulina, Vivoli. All.: Lamberto Zauli.

Pescara: Scuccimarra; Martella, Cipolletti, Marafini, Zugaro; Palmucci, Pierpaoli, Tringali (68′ Mercado); Palladini (68′ Faggioli), Sarr (89′ Borrelli), Muniz (32′ Afri). A disp.: D’Ilario, D’Angelo, Gifford, Sall. All.: Luciano Zauri.

Arbitro: sig. Chindemi di Viterbo.

Ammoniti: 46′ Zugaro (P)