Udinese, le parole di Sassarini a MondoPrimavera.com

Dopo la vittoria all’esordio contro l’Empoli, l’Udinese non riesce a dare continuità a tale risultando rimediando oggi una sconfitta per 2-1 in trasferta contro la Fiorentina (QUI LA CRONACA). A fine partita il tecnico dei friulani David Sassarini ha commentato il passo falso contro i viola in esclusiva per MondoPrimavera.com.

Mister, una partita che si era messa male per la sua Udinese ma che nel finale avevate quasi raddrizzato con la rete del 2-1.

“Secondo me è stata una partita a due facce: nel primo tempo ha fatto meglio la Fiorentina, mentre nella ripresa siamo stati migliori noi. Le partite si possono raddrizzare, bisogna essere bravi a crederci fino alla fine. I miei ragazzi sono partiti un po’ timorosi: dobbiamo migliorare su questo perchè, quando giochiamo, dimostriamo di avere anche delle qualità”.

La sua squadra è partita col 4-2-3-1 per poi cambiare sistema di gioco più volte nel corso della partita, con Samotti che spesso si abbassava in mezzo ai due centrali difensivi. Questa duttilità tattica può essere un’arma importante per il proseguo della stagione?

“Il sistema di gioco rimane quello, che poi montiamo e smontiamo nelle varie fasi della partita. Le idee sono rimaste comunque le stesse per tutto l’arco della gara”.

Il migliore in campo dell’Udinese è stato senza dubbio il portiere Gasparini, che ha tenuto a galla la squadra in più circostanze. Quanto può essere importante questo ragazzo?

“Gasparini sicuramente è un talento. Lo sappiamo e ce lo teniamo stretto”.

Quali sono le aspettative per questa stagione, dopo le sofferenze patite in quella passata?

“Le aspettative sono quelle di rimanere il più possibile fuori dalla zona calda e di far crescere questi ragazzi, dato che siamo la squadra più giovane del torneo”.

Riproduzione consentita previa citazione della fonte MondoPrimavera.com