[LIVE] Primavera 2, Empoli-Ascoli: formazioni ufficiali e risultato

Il sogno della promozione nella massima serie del calcio giovanile italiano è distante appena due passi, per le formazioni che hanno conquistato la semifinale dei playoff del campionato Primavera 2. Nella cornice del centro sportivo di Monteboro si gioca EmpoliAscoli, sfida che mette di fronte la seconda classificata del Girone A con la terza forza del Girone B. Due squadre che, rispettivamente grazie al cammino nella regular season e al successo ottenuto nel primo turno di spareggio, si sono guadagnate il diritto di sfidarsi per accedere alla finalissima che decreterà la terza formazione promossa nel campionato Primavera 1. MondoPrimavera.com vi racconterà come sempre in prima linea questo match da non perdere, con la diretta testuale dal nostro inviato a Monteboro seguita dalle pagelle e dalle parole dei protagonisti.

LA PARTITA

FISCHIO D’INIZIO – Comincia Empoli-Ascoli, playoff del campionato Primavera 2.

3′: bella giocata di Zelenkovs, che prende il fondo sulla sinistra e spara un tracciante a metà tra un tiro e un cross. Tehe tocca soltanto, senza riuscire a deviare verso la porta.

4′: Empoli ancora molto pericoloso dalle parti di Novi. Gran tocco di Traore a cercare la verticale per Tehe, che complice anche il disturbo di Diop non riesce a deviare a due passi dalla porta ascolana.

8′: break di Buonavoglia, che ruba palla a Scapin e costringe Buglio a spendere il fallo al limite dell’area. Buona chance per i marchigiani.

Tassi si incarica della battuta, pallone che viene deviato da un ascolano in barriera e si impenna finendo sul fondo.

11′: si fa vedere Traore, il più atteso tra le fila azzurre. L’ivoriano si libera e prova il tiro dai venti metri, Novi si distende e blocca con sicurezza sul primo palo.

13′: Perretta ci prova con coraggio, calciando al volo sulla respinta della difesa ospite sugli sviluppi di un corner. Novi è attento e tocca in angolo, deviando la conclusione che era diretta verso l’incrocio dei pali.

Inizia a farsi sentire il gran caldo che avvolge il centro sportivo di Monteboro nel pomeriggio di oggi. Squadre che adesso appaiono un pò contratte e non sempre precise.

21′: Traore si prende una licenza poetica in una zona pericolosa del campo, Buonavoglia gli soffia il pallone e con un bel gioco di gambe si porta in posizione di sparo. Il diagonale mancino è però strozzato, pallone che termina ampiamente a lato del palo alla sinistra di Meli.

22′: gol annullato all’Ascoli! Contropiede micidiale dei marchigiani, con Buonavoglia che suggerisce profondo per Tassi che non perdona Meli a tu per tu. Tutto inutile però, perché il bomber ascolano viene segnalato in posizione irregolare dal primo assistente, con l’arbitro che annulla il gol tra le proteste degli ospiti.

24′: l’Empoli prova a scuotersi dopo lo scampato pericolo. Capitan Buglio va in porta dai venticinque metri, conclusione centrale che non crea problemi a Novi.

26′: l’offensiva azzurra stavolta è ben più insidiosa, grazie alla giocata di uno Zelenkovs che quando si accende costruisce sempre qualcosa di interessante. Il lettone controlla con eleganza un lancio dalle retrovie, salta Diop con un sombrero e va in porta col destro. Palla fuori di un metro alla sinistra di Novi.

30′: grandissima occasione dell’Empoli, che sbatte su un ottimo Novi che salva i suoi con un intervento provvidenziale. Il tocco di Perretta appare un pò casuale ma diventa un assist al bacio per Tehe, che infila Perri presentandosi a tu per tu col portiere salvo poi centrarlo in pieno col destro da ottima posizione.

35′: break palla al piede di Tehe, che salta secco Perri per poi andare in percussione in diagonale e appoggiare a beneficio di Scapin. Il numero 8 arma il mancino dal limite, provvidenziale la chiusura di Ricciardi che mura la conclusione in fallo laterale.

37′: GOL DELL’EMPOLI! Si sblocca l’equilibrio in questa prima semifinale dei playoff, con gli azzurri che legittimano il buon momento degli ultimi minuti e passano a condurre. Invenzione di zucchero di Traore, che accarezza il pallone servendolo in profondità per Tehe, che elude l’intervento di un avversario e stavolta non perdona, battendo senza appello Novi e portando avanti l’Empoli.

40′: Traore adesso è in fiducia, e prova il colpo di genio con un lob da quaranta metri. Palla alta di poco, Novi però sembrava in controllo della traiettoria.

INTERVALLO – Finiscono qui i primi 45′ di Empoli-Ascoli: azzurri in vantaggio grazie al timbro di Tehe, che sta decidendo la prima parte di questa semifinale playoff del campionato Primavera 2.

VIA ALLA RIPRESA – Comincia il secondo tempo di Empoli-Ascoli, semifinale playoff del campionato Primavera 2.

Nessun cambio all’intervallo: si riparte con gli stessi ventidue visti all’opera nel primo tempo.

49′: meglio l’Ascoli in avvio di secondo tempo. Corner tagliato di Tassi, palla velenosa ma preda di Meli, che esce da padrone nella sua area piccola.

53′: marchigiani pericolosissimi dalle parti di Meli, in una ripresa fin qui a senso unico. Schema da calcio d’angolo per liberare Tassi, che si vede murare dalla difesa di casa il suo mancino a botta sicura. Sugli sviluppi dell’azione buon intervento di Meli, che sporca il pallone quel tanto che basta per impedire l’intervento aereo di Diop.

57′: si scuote l’Empoli dopo dieci minuti di monologo dell’Ascoli. Azione avvolgente degli azzurri, Scapin viene liberato al tiro dal limite ma alza sopra la traversa la mira del suo sinistro.

58′: Empoli ancora pericoloso, stavolta con lo sganciamento di Ricchi in proiezione offensiva. Il laterale mancino mette al lato col piede preferito, ma il gioco era già fermo per un fallo in attacco fischiato all’indirizzo del numero 3 azzurro.

60′: primo cambio del match, su sponda Ascoli. Fuori Ventola, al suo posto dentro D’Agostino.

61′: il neo entrato si iscrive subito a referto, in maniera però non ideale. Il numero 21 è infatti il primo ammonito della gara, per un colpo gratuito ai danni di Ricchi.

63′: palla persa in uscita dall’Empoli, Perri la crossa senza pensarci troppo trovando l’inserimento di testa di Tassi, che gira debolmente senza riuscire a trovare lo specchio della porta.

67′: altro ammonito in una partita nella quale inizia a farsi strada un fisiologico nervosismo vista la posta in palio. Giallo per Buglio per un intervento irregolare ai danni di Buonavoglia.. Nel frattempo secondo cambio per l’Ascoli. Dentro Perpepaj al posto di Pellicanò, mister Di Masco disegna una squadra a trazione anteriore a caccia del pari.

68′: gran botta di Tassi su punizione dai ventotto metri, Meli non corre rischi e alza in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Ascoli ancora pericoloso: Diop schiaccia di testa da buona posizione, palla che rimbalza a terra prima di alzarsi sopra la traversa con più di un brivido per la difesa di casa.

70′: si riaffaccia l’Empoli in zona offensiva. Punizione messa al centro da Perretta, Canestrelli sceglie bene il tempo del colpo di testa ma manda alto non di molto sopra la traversa.

74′: ammonizione per Meli, reo di aver impiegato troppo tempo per la battuta di una rimessa dal fondo.

75′: arriva un cambio anche per l’Empoli. Dentro Gianneschi al posto di Zelenkovs, mister Zauli disegna un 4-5-1 con il neo entrato e Tehe sulle corsie esterne.

78′: Tassi ci prova ancora su punizione dai trenta metri, esecuzione stavolta meno precisa e palla altissima sopra la traversa.

79′: storie tese tra Traore e Invernizzi, che si fronteggiano testa a testa in mezzo al campo. L’arbitro non sente ragioni e mostra il cartellino giallo a entrambi i giocatori.

80′: rischia il pasticcio l’Ascoli, che si incarta in uscita permettendo a Traore di lanciarsi verso la porta spalla a spalla con Perri. Decisivo l’intervento del terzino ascolano, che tocca all’indietro favorendo il rilancio di Novi.

81′: altro cambio per l’Empoli. Fuori Scapin, dentro Viligiardi.

82′: Traore resta a terra stremato ed è costretto a chiedere il cambio. Mister Zauli corre subito ai ripari, spendendo il terzo cambio e inserendo Imbrenda.

85′: Perpepaj viene stretto a sandwich tra Canestrelli e Curto al limite dell’area azzurra. L’arbitro ravvisa un fallo di Canestrelli, che finisce sul taccuino degli ammoniti concedendo una ottima chance all’Ascoli.

Che occasione per l’Ascoli! Fucilata di Tassi su punizione, Meli risponde presente respingendo la conclusione ma sulla respinta del numero uno di casa si avventa Ricciardi, che da ottima posizione spara alle stelle vanificando una grande chance per il pareggio.

89′: Ascoli all’arma bianca alla ricerca del gol del pareggio. Canestrelli provvidenziale in marcatura su Diop, prima impedendo la battuta e poi murando il tentativo del difensore ospite. Sulla respinta della difesa azzurra ci prova Perri dalla distanza, Meli non si fida della presa e alza in corner.

90′: cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro.

Diop adesso è il centravanti aggiunto dei marchigiani: mister Di Mascio si gioca il tutto per tutto nel tentativo di acciuffare i supplementari.

93′: altra grande occasione per l’Ascoli. Tassi pennella un calcio di punizione dalla destra, pescando Perri tutto solo sul secondo palo. Il terzino ascolano apre il piantone ma mette a lato, sospirose di sollievo per l’Empoli.

94′: altro brivido per l’Empoli, sempre nel gioco aereo. Palla tagliata di Ricciardi, irrompe Diop che incorna di rabbia mandando fuori di un soffio.

FISCHIO FINALE – Termina qui un playoff intenso e emozionante tra Empoli e Ascoli: la spuntano gli azzurri al termine di una vera e propria battaglia, decisa dal guizzo di Tehe nel primo tempo che lancia i toscani verso una finalissima che profuma già di Primavera 1. L’Ascoli deve richiudere nel cassetto il sogno della promozione, ma esce tra gli applausi meritati dopo aver venduto cara la pelle fino al 90′, col rimpianto del gol annullato sul punteggio di 0-0.

(Diretta del nostro inviato a Monteboro, ricarica la pagina per aggiornare la cronaca).

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI EMPOLI-ASCOLI

Marcatori: 37′ Tehe (E)

Empoli: Meli; Gautieri, Canestrelli, Curto, Ricchi; Buglio, Perretta, Scapin (81′ Viligiardi); Zelenkovs (75′ Gianneschi), Traore (82′ Imbrenda), Tehe. A disp.: De Carlo, Jorio, Matteucci, Giampà, Becagli, Apolloni, Belardinelli, Dos Santos. All.: Lamberto Zauli.

Ascoli: Novi; Ricciardi, Diop, Vignati, Perri; Clerici, Invernizzi, Pellicanò (67′ Perpepaj); Buonavoglia, Tassi, Ventola (60′ D’Agostino). A disp.: Colantonio, Facchini, Ranalli, Baraboglia, Da Col, Marsili, Tarquini, Capponi, Mataloni, Zimbardi. All.: Cetteo Di Mascio.

Arbitro: sig. Guida di Salerno.

Ammoniti: 61′ D’Agostino (A), 67′ Buglio (E), 74′ Meli (E), 85′ Canestrelli (E)