La retrocessione della prima squadra penalizza la Primavera

Il calcio, si sa, è uno sport che può regalare grandi gioie ma anche cocenti delusioni. Talvolta, anche per cause “esterne”. E’ decisamente il caso della Primavera del Novara, che due settimane fa ha meritatamente ottenuto la promozione nel campionato Primavera 1 ottenendo il primo posto nel Girone A. Purtroppo, gli azzurri non beneficeranno mai di questo salto di categoria ma, al contrario, nella prossima stagione disputeranno il campionato Berretti. La colpa è da ricercare nella prima squadra azzurra che, con la sconfitta casalinga rimediata ieri per mano della Virtus Entella, è retrocessa in Serie C. Regolamento alla mano, la retrocessione del Novara apre un posto nel campionato Primavera 1 in vista della prossima stagione.

Per questo motivo, le due semifinali play-off di questo weekend (Empoli-Ascoli e Cagliari-Bari) diventano quasi due finali: la prima ad avere diritto al ripescaggio è infatti la finalista dei play-off. L’unica ed ulteriore variabile sarebbe rappresentata dalla retrocessione della prima squadra dell’Ascoli: se la Primavera bianconera ottenesse il pass per la finale, ma i “grandi” uscissero sconfitti dai play-out, da regolamento si aprirebbero le porte per il ripescaggio della squadra che uscirà sconfitta dal play-out del campionato Primavera 1. Una situazione particolare che crea ulteriore interesse verso questo finale di stagione.