Inter-Fiorentina: le  pagelle dei viola

CLICCA E SCARICA GRATIS LA GUIDA ALLA 70^ VIAREGGIO CUP

Ghidotti 5,5: Il portiere viola tiene a galla la sua squadra in più circostanze respingendo ottimamente due calci piazzati di Pompetti nel primo tempo e un paio di altre conclusioni nelle fasi successive del match. ha sulla coscienza  la rete del 2-1 di Vergani, che regala all’Inter la vittoria.

Mosti 6: Buona prova per il terzino destro, che si propone spesso e volentieri sulla sua corsia di competenza accompagnando l’azione offensiva della Fiorentina. (Dal 63′ Ferrarini 6: Le azioni offensiva dell’Inter spesso si sviluppano dalla sua parte, soffre soprattutto nei primi minuti dal suo ingresso in campo).

Ceccacci 6: Contiene bene gli attaccanti avversari e si fa notare per qualche lancio per le punte gigliate. Continua nella sua prestazione nel complesso sufficiente anche nella ripresa. (Dal 91′ Visentin 6: Ha un’occasione nel corso del primo tempo supplementare, ma la fallisce calciando alto).

Pinto 6: Prestazione dai toni contrastanti per il numero 2 che, fino a pochi istanti dalla fine del primo tempo supplementare, gioca la sua miglior partita al Torneo di Viareggio. Nel primo tempo sfiora il gol di testa sugli sviluppi di un corner mentre, nella seconda parte del match, compie almeno tre ottimi interventi difensivi. Macchia la sua prova con l’espulsione per doppio giallo che rimedia poco prima dell’intervallo dei tempi supplementari.

Ranieri 6: Inizio guardingo sulla sua corsia di competenza. Qualche sofferenza di troppo nella seconda parte del primo tempo. Dai secondi quarantacinque minuti in poi si fa vedere maggiormente in avanti, commettendo qualche errore in fase difensiva.

CLICCA QUI: VINCI UNA BORSA DI STUDIO E VOLA NEGLI USA PER STUDIARE E GIOCARE A CALCIO!

CLICCA QUI: E’ USCITO L’ALMANACCO DE “LA GIOVANE ITALIA”. NON FARTI SCAPPARE LA TUA COPIA!

Valencic 5,5: Impreciso in molte circostanze, sia quando deve rifornire i compagni vicini che quando deve lanciare gli attaccanti viola. Non riesce ad alzare il livello della sua prestazione nel corso della gara.

Diakhate 5,5: Il capitano gigliato gioca con sufficienza nella zona nevralgica del campo, sbagliando molti appoggi per i compagni e non facendo valere la sua strapotenza fisica. Nella ripresa si fa notare per un maggior lavoro in fase difensiva, ma la precisione nei passaggi non migliora.

Maganjic 5,5: L’assist per il vantaggio firmato da Sottil ad inizio ripresa è l’unica nota lieta della sua prestazione. Per il resto, davvero pochi spunti in fase offensiva. (Dal 78′ Hristov 6: Entra in campo per dare maggior solidità alla retroguardia viola. Gioca un buon finale di gara).

Lakti 5,5: Poca lucidità da parte sua, sia nei rifornimenti per le punte che nel momento in cui ha il pallone tra i piedi in uno dei suoi inserimenti centrali. Ad inizio secondo tempo, da un suo pallone recuperato nasce l’azione del vantaggio viola. Al di là di questa giocata, si fa vedere poco in fase offensiva. (Dal 91′ Gorgos 6: Non ha molte occasioni per mettersi in mostra nella zona nevralgica del campo).

Sottil 6,5: Nel primo tempo si fa notare con qualche iniziativa sul fronte sinistro dell’attacco, senza però mai riuscire a rendersi pericoloso. Suol il gol del vantaggio, pochi secondi dopo l’inizio della ripresa. Nel finale si nota più a protezione dell’area viola che in quella avversaria. (Dall’88’ Longo 6: Entra in un momento della gara dove le azioni offensive viola sono ridotte al minimo).

Gori 5,5: Primo tempo difficile per lui, che rimane sempre in agguato tra i tre centrali nerazzurri senza ricevere molti palloni. Ha una grande occasione nella parte finale del primo tempo ma, a tu per tu con Pissardo, calcia incredibilmente fuori. Le cose non migliorano nel corso della gara, quando arrivano sempre meno palloni nell’area interista.