Le pagelle dei rossoblu dopo la vittoria per 2-0 sui colombiani del Deportes Quindio

HAI AGGIORNAMENTI DA UN CAMPO DELLA PRIMAVERA? CLICCA QUI E MANDACI UN MESSAGGIO (WHATSAPP)

LEGGI ANCHE: LA DIRETTA GOL DELLA VIAREGGIO CUP
Crosta 7: Viene impegnato poco ma quando entra in azione è decisivo. Due parate spettacolari al 29′ e al 60′ su un bel calcio di punizione di Gamboa salvano il risultato e consegnano ai ragazzi di Canzi la porta imbattuta.

Kouadio 6: Il terzino rossoblu oggi è rimasto imbrigliato dalla fisicità colombiana. Questa volta la sua superiorità fisica da velocista si è vista meno del solito, ma è stato bravo a controllare la sua fascia di competenza senza concedere nulla agli avversari.

Antonini Lui 6,5: Il capitano ha fatto buona guardia e anche in fase di impostazione della manovra si è dimostrato lucido. Piccola indecisione al 21′ che innesca una pericolosa azione del Quindio, per il resto ordinaria amministrazione.
CLICCA E SCARICA GRATIS LA GUIDA ALLA 70^ VIAREGGIO CUP
Cadili 6,5: Anche per lui serata tutto sommato tranquilla, la pochezza colombiana sui calci piazzati ne fanno un pericolo per i difensori avversari. Sulle palle alte è sempre attento e si impone sempre sugli attaccanti avversari.

Pitzalis 6,5: Dalla sua parte non si passa. Chiude tutto quello che può e fornisce una prestazione di assoluta solidità. Come per Kouadio soffre un po’ la fisicità colombiana quando deve spingere, ma in fase di non possesso è attentissimo. (Dall’85’ Sanna s.v)

Tetteh 6,5: Una diga su cui si infrangono le iniziative dei sudamericani. Il numero 18 rossoblu lavora a tutto campo ed è bravo sia in interdizione che nel far girare palla. (Dal 45′ Porcheddu 6: Nel secondo tempo il baricentro cagliaritano arretra e lui si trova a dover svolgere maggiormente compiti di copertura. Si ritrova un buon pallone tra i piedi con la porta sguarnita, ma non se la sente di calciare dalla metà campo).

CLICCA QUI: VINCI UNA BORSA DI STUDIO E VOLA NEGLI USA PER STUDIARE E GIOCARE A CALCIO!

CLICCA QUI: E’ USCITO L’ALMANACCO DE “LA GIOVANE ITALIA”. NON FARTI SCAPPARE LA TUA COPIA!

Marongiu 6: Si limita al lavoro semplice. Passaggi corti e contrasti decisi per fare filtro in mezzo al campo. (Dall’85 Colarieti s.v.)

Caligara 6: Non brilla il talentino ex Juve. Quando tocca palla però si vede subito che è lui il cervello della squadra. Sui calci piazzati è quasi impeccabile calibrando cross al bacio per i colpitori sardi. Deve ancora inserirsi bene nel contesto ma ha il potenziale per essere devastante. (Dal 68′ Ladinetti 5,5: Non entra bene in partita e anche lui soffre l’arretramento dei rossoblu e la conseguente presa di coraggio dei colombiani)

Lombardi 6: Si muove bene tra le linee colombiane ma non riesce ad incidere. Aiuta molto il centrocampo, meno ispirato nell’appoggio alle punte. (Dal 45′ Mastromarino 6,5: Aggiunge quel pizzico di fantasia che mancava. Serve un ottimo assist a Gagliano che sfiora il 3-0).

Gagliano 7: Segna subito dopo un minuto dall’inizio della partita. Fisicamente si impone sempre sugli avversari ed è bravissimo anche ad aiutare la squadra in fase di non possesso. Eccellente nella ricerca della profondità (Dal 77′ Fini s.v.).

Doratiotto 7: Pressa di continuo la linea difensiva mettendo in difficoltà il Quindio nelle uscite. Bravo a sfruttare la papera del portiere, ma il gol è frutto proprio della sua caparbietà nel ringhiare verso il portatore di palla. (Dal 68′ Camba 5,5: Il numero 9 entra ma non incide. Mai pericoloso, resta vittima dell’offensiva sudamericana che nei venti minuti finali finalmente mostra il coraggio mancato nel primo tempo).