Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Undici nomi e una panchina con i talenti che più si sono messi in luce su i campi della Primavera, scelti dalla redazione di Mondoprimavera.com. Classico 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro “11 e lode“: non perdiamo altro tempo e andiamo subito a vedere i grandi protagonisti della 4^ giornata di campionato, cliccando sui quadratini arancioni per scorrere i reparti dell’undici ideale della settimana.

Clicca sui pulsanti arancioni per navigare all’interno della top 11


top-11-4-giornata-campionato-primavera-16-17

PORTIERE

Lorenzo Crisanto (Roma): la Roma si prende la supersfida contro l’Inter, anche grazie alla prestazione da supereroe del numero uno che ci sta prendendo sempre più gusto a zittire i critici che non mancano di sottolineare la sua altezza non eccezionale. Ispirandosi al suo idolo Peruzzi, Crisanto vola a dire di no a tutti i tentativi avversari: strepitoso quando mette i polpastrelli per mandare sul palo la punizione di Piscopo e quando mura Butic con un riflesso da applausi. Ci sono anche i suoi guantoni sul successo giallorosso.

DIFENSORI

Rogerio Oliveira (Juventus): Il terzino brasiliano è stato uno dei migliori in campo nel big match contro il Sassuolo, la squadra nella quale era stato “parcheggiato” nella seconda parte della scorsa stagione. Ironia della sorte, proprio ai neroverdi Rogerio ha segnato il suo primo gol italiano, con un diagonale mancino che non ha lasciato scampo al portiere avversario e ha spianato la strada per la conquista dei tre punti da parte della Juventus.

Edoardo Pavan (Hellas Verona): Grande prestazione per il terzino destro, tra i migliori in campo della formazione gialloblù nel match vinto in rimonta contro la Fiorentina. Spinge con costanza sulla sua corsia di competenza, dalla quale partono numerose azioni offensive degli scaligeri. Suo infatti l’assist che ha portato al gol vittoria di Buxton nei minuti finali. Una spina nel fianco per la difesa viola.

Riccardo Marchizza (Roma): capitano non per caso, perché l’attitudine con la quale guida i suoi al successo nella battaglia contro l’Inter è degna del vero condottiero. Glaciale dal dischetto, dimenticando l’errore della finale Scudetto per portarsi avanti la Roma; impeccabile in marcatura, mettendo la museruola allo spauracchio Pinamonti e rispedendo al mittente gli assalti all’arma bianca degli avversari. I compagni della prima squadra, presenti in blocco a Trigoria, applaudono: presto il palcoscenico potrebbe trasformasi magicamente in quello dell’Olimpico.

CENTROCAMPISTI

Edoardo Bovolon (Udinese): Il centrocampista di Luca Mattiussi è proprio ciò di cui la mediana bianconera aveva bisogno. E’ in grande crescita dall’inizio della stagione, soprattutto fisica: lo dimostra la cavalcata di quasi 70 metri che all’80esimo poterà al gol del 2-0 di Armenakas contro la Pro Vercelli. Costruisce gioco e non mai fuori posto: pedina insostituibile al momento attuale.

Eklu Shaka (SPAL): Sono finiti gli aggettivi per descrivere giornata dopo giornata le prestazioni del giovane centrocampista classe ’98 degli spallini. Un giocatore che abbina fisicità e tecnica, con ottimi tempi d’inserimento: i due gol di sabato contro il Milan lo dimostrano. Straripante e sempre uno dei migliori in campo fin qui della formazione allenata da mister Rossi. Piacevole sorpresa fin qui del campionato Primavera.

Matteo Alluci (Virtus Entella): E’ lui il protagonista che non ti aspetti del sabato della Virtus Entella: segna il gol del momentaneo 2-0. Rete importante poichè al termine del match il suo gol è risultato decisivo per portare i tre punti a casa e riprendere così la marcia dopo lo stop contro l’Inter. Buona prova quella del centrocampista biancoceleste, che oltre al gol ha sfoderato una prestazione importante a tutto campo sia in fase di ripiegamento che in ripartenza.

Anthony Minessi (Brescia): c’è la firma del centrocampista classe ’98 sul prestigioso successo conquistato dal Brescia ai danni del Napoli. Le rondinelle ribaltano il pronostico iniziale sbloccando l’equilibrio proprio grazie a una stoccata del fantasista, sul quale già nella passata stagione si sono accese le prime sirene di mercato: controllo in corsa e diagonale a bruciapelo per portare in vantaggio i suoi, incanalando la sfida sul binario biancazzurro.

ATTACCANTI

Manuel De Luca (Torino): con la tripletta realizzata contro l’Ascoli il classe ’98 vola in vetta alla classifica marcatori del Girone B del Campionato Primavera. Tutti e tre i gol realizzati sono arrivati in seguito a delle azioni di gruppo in cui poi, alla fine, l’istinto del gol e le grandi doti balistiche del numero 9 hanno fatto, eccome, la differenza. Manuel è tornato dagli allenamenti con la prima squadra in splendida forma e la gara in trasferta nelle Marche ne è una lampante testimonianza.

Carlos Buxton (Hellas Verona): Il successo last minute ottenuto dalla squadra di Pavanel contro la Fiorentina porta a firma dell’attaccante italo-ghanese. Entrato al minuto 65′ in sostituzione di Hoxha, conferisce nuova freschezza all’attacco scaligero e nel finale sigla la rete del 2-1. Un gol che mantiene la compagine veneta al comando del Girone A.

Christian Capone (Atalanta):  Il classe ’99 ha cominciato l’annata in Primavera con una marcia in più: due gol nelle prime tre partite, senza contare la doppietta pregevolissima realizzata all’ultima contro il Novara. Un missile di destro da fuori e un “colpo da biliardo” con il mancino, da attaccante vero, confezionano una giornata indimenticabile per l’esterno orobico.

PANCHINA

Dopo aver analizzato gli undici che compongono la formazione titolare della nostra Top 11 di questa quarta giornata del campionato Primavera, passiamo alla panchina. Tra i pali troviamo Andrea Bortolameotti, estremo difensore del Latina autore di diversi interventi importanti e di un rigore parato. Nonostante la grande prestazione, purtroppo i pontini hanno trovato un ko interno contro il Vicenza. In difesa spazio al terzino egiziano Amir Mahrous tra i migliori nella retroguardia del Genoa nella vittoria sul campo del Cagliari ed il difensore centrale dell’Udinese Federico Ermacora, protagonista di un’ottima prestazione nella vittoria dell’Udinese in trasferta contro la Pro Vercelli. A centrocampo troviamo il trequartista ivoriano Hamed Junior Traorè in gol nella vittoria esterna dell’Empoli contro il Pescara e Nicholas Pesci, decisivo con una rete della vittoria nella gara in cui il Pisa ha centrato i tre punti in trasferta contro la Salernitana. In attacco presenti due bocche da fuoco del calibro come Giacomo VrioniOrji Okonkwo, entrambi autori di una doppietta nelle vittorie rispettivamente per 2-1 della Sampdoria contro il Perugia in casa e del Bologna lontano dalle mure amiche contro il Frosinone.