Del gruppo della Juventus che ha vinto la Viareggio Cup due giorni fa, facevano parte fino a gennaio anche i giovani Mattia Vitale e King Udoh, prima di lasciare il club bianconero per trasferirsi in prestito alla Virtus Lanciano. Per sapere come sta proseguendo la crescita dei due prospetti scuola Juve, Tuttojuve.com ha intervistato il direttore sportivo degli abruzzesi Luca Leone. Queste le sue parole: “Vitale sta dimostrando di essere un giocatore importante in prospettiva. Se mantiene continuità e sacrificio, mi auguro per lui che possa indossare la maglia della Juve. Dipenderà sempre dalla sua crescita, io posso solo augurarglielo, ma molto dipenderà da lui. Ha tanti margini di miglioramento, deve crescere nella continuità, ma ha qualità tecniche e fisiche importanti. E’ un centrocampista che sa fare entrambe le fasi, ha la qualità per impostare il gioco e anche la quantità. Deve ancora migliorare, come è giusto che sia per un classe ’97. Udoh invece è un giocatore che ha qualità fisiche importanti, ma deve migliorare tecnicamente. Non lo abbiamo visto ancora all’opera, non ha avuto ancora possibilità di giocare. Deve ancora crescere” ha concluso il d.s. Leone. Ancora un mese e mezzo di campionato a disposizione di Vitale e Udoh per mettersi in mostra, poi ritorneranno alla base e in estate ne sapremo di più sul loro futuro.