Anche questa domenica, vigilia di Viareggio Cup, ecco l’appuntamento con la nostra rubrica 11 e lode, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Undici nomi e una panchina con i talenti che più si sono messi in luce su i campi della Primavera, scelti dalla redazione di mondoprimavera.com. Solito 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro “11 e lode“: non perdiamo altro tempo e andiamo subito a vedere i grandi protagonisti della 22^ giornata di campionato.

Top 11 22 giornata campionato primavera

PORTIERE:

Elhan Kastrati (Pescara): L’estremo difensore degli abruzzesi si conferma uno dei portieri più interessanti del Girone C del campionato. Il Pescara, questa mattina, ha battuto la Roma capolista imponendosi per 1-0 tra le mura amiche: tra i grandi protagonisti c’è stato proprio il portiere dei ragazzi di Ruscitti, il quale ha sbarrato la strada agli attaccanti giallorossi murando ogni loro tentativo con parate di livello. Saracinesca.

DIFENSORI:

– Danilo Quaranta (Ascoli): Per il centrale difensivo classe ’97 quella contro la Lazio è una partita importante per la prestazione eccellente sfoderata. L’attacco biancoceleste, che giocava in casa e al quale non mancava certo esperienza, ha sbattuto più volte su questo ragazzo. Nemmeno un distrazione o una sbavatura, per Quaranta si tratta del ventiduesimo gettone stagionale: un giocatore imprescindibile nello scacchiere di Di Mascio e uno dei protagonisti del grande girone di ritorno del Picchio.

– Ivan De Santis (Milan): si rischia di scadere nella retorica commentando l’ennesimo gol del centrale del Milan, che castiga anche il Verona portandosi a quota 8 centri in campionato. Minaccia costante sui palloni alti, il numero 4 rossonero colpisce di testa per lo 0-2 che indirizza il match sulla via della squadra di mister Brocchi, che può così continuare l’inseguimento alla vetta del Girone B occupata dai cugini dell’Inter

Giuseppe Cuomo (Crotone): il  centrale napoletano classe ’98, all’occorrenza impiegabile anche come centrocampista davanti la difesa, ha offerto una prestazione sopra le righe contribuendo ad arginare le offensive del Frosinone e risultando uno dei migliori nel successo casalingo del Crotone. Il gol che ha aperto le marcature è arrivato da una sua incornata vincente sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sempre più leader della difesa e tra gli uomini chiave fondamentali di questa squadra.

CENTROCAMPISTI:

Alessio Zini (Empoli): rientro da sogno per il centrocampista azzurro classe ’98, che dopo quasi quattro mesi di stop torna nel match casalingo contro il Lanciano prendendosi la palma di migliore in campo. Quantità e qualità in mezzo al campo, in una prestazione da incorniciare condita dalla perla che sblocca il risultato: botta di destro dal limite, pallone all’incrocio e ragnatela tolta per il vantaggio empolese. Un nuovo acquisto in vista della Viareggio Cup.

Cristian Ventola (Pescara): Giocatore duttile in grado di fare sia l’esterno basso che il centrocampista davanti alla difesa, Ventola è diventato l’eroe di giornata in casa Pescara. La Primavera biancazzurra ha infatti battuto la corazzata Roma cogliendo tre punti fondamentali per i play-off proprio grazie alla rete da lui siglata, con un tiro imparabile che non ha lasciato scampo a Pop.

Dario Saric (Carpi): l’esterno di centrocampo continua l’ottimo momento di forma che sta accompagnando lui è il Carpi nelle ultime giornate. Saric ha colpito nel derby contro il Modena, siglando il gol dello 0-2 che ha lanciato la formazione di mister Bertoni: al posto giusto al momento giusto, l’esterno croato sigla la terza rete stagionale e mette la sua firma in calce alm secondo successo consecutivo dei biancorossi.

– Nicolas La Vigna (Atalanta): Sempre più al centro del gioco di questa Atalanta, il centrocampista classe ’97 milanese è un altro ottimo elemento sfornato dal settore giovanile orobico. Nel momento d’oro della squadra di mister Bonacina, questo ragazzo si sta mettendo in mostra così come il collega di reparto Gasperoni. Un gol importante, il terzo stagionale, contro il Perugia: un altro tris dei nerazzurri dopo quello contro il Cagliari e una classifica che sorride sempre di più. La Vigna sul carro dei vincitori e si è meritato sul campo il posto che occupa.

ATTACCANTI:

– Riccardo Orsolini (Ascoli): Bomber Orsolini è sempre più una realtà di questo Campionato Primavera. Quindicesimo, sedicesimo e diciassettesimo in stagione sono i gol segnati dall’esterno bianconero nella storica vittoria dell’Ascoli sulla Lazio a Formello. Al primo pallone toccato la mette dentro con il mancino, poi fa quello che vuole là sulla destra. Per il classe ’97 questo girone di ritorno è la consacrazione in Primavera, e speriamo anche in qualcosa di più da qui alla fine dell’annata.

– Antonino La Gumina (Palermo): Quattordicesimo centro stagionale in quindici uscite, raggiunto grazie a una splendida tripletta nel 5-0 secco rifilato all’Avellino. Nino La Gumina ha passato una prima parte di stagione con la prima squadra, salvo poi da gennaio scendere in Primavera per aiutare rosanero nella straordinaria cavalcata che li vede secondi in classifica. Da gennaio l’attaccante classe ’96 ha dato un preziosissimo contributo in zona gol, andando a segno in cinque partite sulle otto disputate.

Dany Mota Carvalho (Virtus Entella): Giornata di grazia per l’attaccante portoghese – ma nato in Lussemburgo -, una delle tante frecce a disposizione del tecnico Castorina, alla guida della rivelazione Entella. Il derby con lo Spezia va alla compagine chiavarese, autore di un 3-5 esterno nel quale ci sono ben due firme, decisive, di Mota Carvalho. Una prestazione importante alle porte di una Viareggio Cup che potrebbe vederlo tra i grandi protagonisti del torneo.

PANCHINA:

Sulla panchina virtuale della nostra squadra ideale della settimana troviamo Alessandro Livieri, portiere classe ’97 che con i suoi ottimi interventi ha blindato il successo del Milan nell’importante trasferta contro l’Hellas Verona. In difesa spazio a Amir Mahrous, in gol nel pirotecnico successo del Genoa ai danni del Sassuolo, e a Salvatore Tazza, uno degli artefici della eccezionale solidità difensiva mostrata dal Bologna nelle ultime gare disputate. Avanziamo di qualche metro e spostiamoci in mezzo al campo, dove troviamo Loris Melesi che ha siglata il gol del raddoppio del Como ai danni della Salernitana spingendo i lariani verso il successo, al quale si aggiunge Alessio Murgia, che torna da una lunga squalifica propiziando il ritorno al successo di un Cagliari che esce dalla crisi. Chiudiamo con le punte, che portano in dote una riserva di gol non indifferente: Giuseppe Lopez (Bari) e Nicolas Parravicini (Novara) sono infatti reduci da un weekend che li ha visti protagonisti di una doppietta a testa, con le quali hanno regolato rispettivamente il Napoli e il Livorno.