Fischio finale di Fiorentina-Juventus: i bianconeri portano a casa la semifinale d’andata della Primavera Tim Cup, battendo i viola in trasferta col risultato di 0-1. Abbiamo assistito a un match vibrante e di grande spessore fisico, coi due portieri che sono stati decisivi in più di un’occasione. A decidere la sfida è stato il gol messo a segno da Kastanos al 41′, una rete che mette la squadra di Fabio Grosso nella situazione ideale in vista del ritorno da giocare in quel di Vinovo.

Terzo e ultimo cambio anche per la Juventus: Coccolko prende il posto di Zappa.

91′: miracolo di Makarov che tiene in piedi le chance di qualificazione dei viola. Contropiede fulminante del Juventus, Vadalà si inventa un tacco al bacio per liberare Favilli che incrocia da due passi ma trova la prodigiosa respinta coi piedi del portiere di casa, davvero strepitoso in questa occasione.

90′: secondo cambio per la Juventus, che sostituisce Macek con Bove. Nell’occasione il numero 7 bianconero è Diakhate vengono ammoniti per uno scambio di cortesie causato dalla perdita di tempo nella sostituzione.

88′: Bangu guadagna una punizione pochi centimetri fuori dall’area di rigore avversaria. Grande chance per la Fiorentina. Si incarica della punizione lo stesso capitano viola, che però prima centra la barriera e poi calcia altissimo.

87′: terzo e ultimo cambio per la Fiorentina, con Malakar che lascia il posto a Degl’Innocenti.

85′: sussulto viola in contropiede, propiziato dall’ottima iniziativa del neo entrato Trovato. Il pallone finisce sui piedi di Bangu, che prova il destro a giro dai 25 metri senza però sorprendere Audero.

84′: Juventus pericolosissima è vicina al gol dello 0-2. Zappa spinge e si fa trovare sul fondo, da dove fa partire un cross calibrato alla perfezione per la testa di Macek. Il numero 7 colpisce tra dischetto e area piccola, ma non riesce a dare forza sufficiente al pallone che viene respinto da Makarov con un bell’intervento in controtempo.

La Fiorentina sembra essersi spenta dopo la traversa di Mlakar: i viola appaiono stanchi fisicamente e moralmente, la Juventus invece gestisce e si affida alle sgroppate di Cassata per continuare a pungere dalle parti di Makarov.

80′: secondo cambio per la Fiorentina, fuori Bitunjac dentro Trovato

72′: clamorosa traversa colpita dalla Fiorentina! Azione spinta da Bangu sulla corsia sinistra, Bitunjac e Diakhate combinano al limite dell’area è una deviazione apparecchia il pallone sul destro di Mlakar. Lo slovacco colpisce all’altezza dell’area piccola, Audero stavolta è battuto ma il pallone si stampa sulla traversa strozzando in gola l’urlo dei viola. Sulla respinta ci prova Diakhate, che però arriva scoordinato all’impatto col pallone e spedisce in curva col mancino.

69′: cambio anche nelle fila bianconere. Pozzebon lascia il posto a Vadalà.

67′: primo cambio del match, con la Fiorentina che sostituisce Minelli con Valencic. Il nuovo entrato si sistema nella posizione di mezz’ala, mentre Bangu avanza il proprio raggio d’azione spostandosi nel tridente offensivo.

La Fiorentina adesso fa fatica a uscire dalla propria metà campo, schiacciata dalle folate offensive bianconere. Ci prova Kastanos col mancino, pallone che sibila a pochi centimetri dal palo alla destra di Makarov.

63′: Juventus micidiale in ripartenza, con i bianconeri che vanno vicinissimi al gol del raddoppio. Percussione centrale di Favilli, che serve Pozzebon a tu per tu con Makarov: il numero 11 calcia a botta sicura, ma trova il muro di Makarov e Boccardi a sbarrargli la strada.

62′: chiusura provvidenziale di Boccardi, che ferma in scivolata il suggerimento di Macek per Pozzebon che era ben appostato al centro dell’area di rigore.

58′ Fiorentina arrembante in queste fasi di gioco, con Sanna molto propositivo sulla corsia destra di competenza. Il numero 2 viola mette un cross interessante, dal quale scaturisce una serie di rimpalli in area avversaria. Audero fa sua la sfera, scongiurando il pericolo.

55′: doppio tentativo di marca viola. Minelli ci prova dal limite ma Audero blocca senza problemi, più concreta invece la minaccia portata da Diakhate che obbliga il portiere bianconero ad un intervento di ottima fattura in tuffo sulla propria sinistra.

52′: cartellino giallo per Sanna, che ferma Favilli lanciato in velocità sull’out di destra.

48′: risposta immediata della Juventus, con Cassata che lascia partire una sassata dai 25 metri che chiama Makarov all’ottimo intervento in tuffo per deviare in corner.

46′: Chiesa recupera palla nella propria metà campo e fa partire il contropiede, Blanco Moreno è costretto a spendere il fallo per fermarlo e viene ammonito dal direttore di gara. Lo stesso Chiesa si incarica del calcio di punizione, pallone che viene inghiottito dal gruppo di maglie a centro area prima di essere allontanato dalla retroguardia bianconera.

Dopo minuto di recupero termina il primo tempo di Fiorentina-Juventus, con i bianconeri avanti sul punteggio di 0-1. Decide per il momento la rete realizzata da Kastanos, che ha chiuso con una conclusione vincente una grande azione corale orchestrata dalla formazione di Grosso.

45′: Fiorentina a un passo dal pareggio! Palla in verticale, sponda di testa di Diakhate che prolunga per l’inserimento di Mlakar che colpisce a botta sicura di testa. L’attaccante slovacco però non ha fatto i conti con un super Audero, che dice di no al possibile pareggio viola grazie anche all’aiuto di Blanco Moreno, che mura il successivo tentativo di tap-in di Diakhate.

Splendida azione della Juventus, che trova il gol del vantaggio nel finale della prima frazione. Palleggio insistito dei bianconeri, palla a Cassata che inventa un perfetto corridoio per l’inserimento di Zappa. Il terzino sinistro mette al centro un cross basso, sul quale si avventa Kastanos che batte a rete con una conclusione secca rasoterra che non lascia scampo a Makarov.

41′: GOL DELLA JUVENTUS! KASTANOS PORTA IN VANTAGGIO I BIANCONERI!

36′: ci prova Blanco Moreno da 40 metri, tentativo velleitario che fa il solletico a Makarov.

34′: ancora un’azione di marca viola, con una Fiorentina cresciuta in maniera esponenziale dopo un inizio col freno a mano tirato. Bangu è ispirato, salta un avversario in dribbling e lancia Chiesa nello spazio; il numero 11 non controlla in maniera ottimale ma riesce comunque a liberare il destro, che termina di poco a lato della porta bianconera.

Grande agonismo al “Buozzi”: entrambe le squadre sentono molto la partita, e non tirano mai indietro la gamba quando si tratta di andare a contrasto con l’avversario.

31′: Fiorentina ancora molto pericolosa, a conclusione di una pregevole trama avvia da Mlakar è ispirata da Bangu. Il numero 10 serve Minelli nel corridoio centrale, ma a Audero è ancora bravissimo a sbarrare la strada al numero 7 con una provvidenziale uscita bassa.

28′: la partita si è accesa dopo una fase iniziale tutt’altro che spumeggiante. Altro ribaltamento di fronte, Mlakar e Romagna ingaggiano un doppio duello che si chiude con la conclusione dello slovacco bloccata centralmente da Audero.

26′: Juventus di nuovo in avanti dopo lo scampato pericolo, con una punizione ancora affidata al destro di Pellini. La parabola aggira la barriera ma trova un ottimo Makarov sulla via della rete, con il portiere viola che vola a deviare sopra la traversa.

24′ primo ammonito anche in casa viola: giallo per Ranieri, che ferma fallosamente Kastanos.

23′: Fiorentina vicinissima al vantaggio! Invenzione di Chiesa che lascia partire un siluro dal vertice destro dell’area di rigore: pallone che centra l’incrocio dei pali, probabilmente con la deviazione decisiva di Audero.

22′: primo ammonito del match, Pozzebon finisce sul taccuino dell’arbitro per un intervento duron all’altezza della metà campo.

21′: squillo della Fiorentina. Sanna spinge sulla corsia di destra e mette al centro un ottimo cross, Diakhate impatta sul secondo palo e manda di poco alto sopra la traversa.

15′: primi segnali di vita da parte della Fiorentina, con una punizione battuta a sorpresa da Bangu per Diakhate. Il numero 8 ci prova dal limite, ma la conclusione è sbilenca e si perde nei pressi della bandierina.

11′: Juventus ancora pericolosa dopo un recupero palla in zona offensiva. Pozzebon vince il duello di forza con Diallo ma Makarov è ancora attento ad allontanare il cross teso del numero 9 ospite.

9′: calcio di punizione da posizione interessante in favore della Juventus. Sul pallone va Pellini, che prova la soluzione di potenza e chiama Makarov alla respinta coi pugni. Prima conclusione nello specchio del match.

5′: a terra Chiesa, toccato duro in uno scontro di gioco deciso ma sul pallone portato da un centrocampista avversario. Il numero 11 viola si rialza dopo le cure dello staff medico, ma appare visibilmente zoppicante.

Juventus più aggressiva in queste prime fasi del match: i bianconeri sono entrati in partita nel migliore dei modi e tengono in mano il pallino del gioco.

2′: prima azione degna di nota del match, di marca bianconera. Kastanos mette al centro un pallone che attraversa tutta l’area viola, Cassata si ritrova il pallone quasi inaspettatamente e non riesce a indirizzare verso la porta da buona posizione.

1′: fischio d’inizio, parte Fiorentina-Juventus, semifinale d’andata della Primavera Tim Cup.

Fiorentina-Juventus è sempre una sfida molto attesa, e quella di oggi non fa certo accezione alla tradizione di una storica rivalità. Al “Buozzi” di Firenze viola e bianconeri si sfidano per la semifinale d’andata della Primavera Tim Cup, la coppa nazionale giunta al penultimo atto che mette di fronte le magnifiche quattro della competizione. Una sfida nella sfida per le due formazioni, che si stanno dando battaglia anche in campionato nella corsa alle zone nobili del Girone A: il primo match stagionale ha visto la Juventus imporsi col risultato di 1-0, un precedente che animerà ancora di più la voglia di rivalsa dei padroni di casa in questa semifinale d’andata. MondoPrimavera sarà in prima linea per una copertura totale di questo grande pomeriggio di calcio giovanile, con la diretta testuale di Fiorentina-Juventus seguita dalle pagelle e dalle parole dei protagonisti. Tutto è pronto per il calcio d’inizio della semifinale d’andata della Primavera Tim Cup, queste le formazioni ufficiali del match:

Marcatori: 41′ Kastanos (J)

Fiorentina: Makarov; Sanna, Boccardi, Diallo, Ranieri; Bitunjac, Diakhate, Bangu; Minelli, Mlakar, Chiesa. A disp.: Satalino, Masiero, Mosti, Bendetti, Baroni, Caso, Gori, Trovato, Maistro, Valencic, Degl’Innocenti, Militari. All. Federico Guidi.

Juventus: Audero; Lirola, Romagna, Blanco Moreno, Zappa; Macek, Pellini, Cassata; Kastanos; Pozzebon, Favilli. A disp.: Del Favero, Coccolo, Toure, Parodi, Severin, Vadalà, Bove, Morselli, Di Massimo, Aleuteri, Consol. All.: Fabio Grosso

Arbitro: Sig. Mei di Pesaro

Ammoniti: 22′ Porme on (J), 24′ Ranieri (F), 46′ Blanco Moreno (J), 52′ Sanna (F)